mCSPC: abiraterone prolunga la sopravvivenza in presenza di metastasi viscerali

  • Baciarello G & al.
  • Eur J Cancer

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Abiraterone acetato più prednisone (AA + P) prolunga la sopravvivenza dei pazienti affetti da tumore prostatico sensibile alla castrazione metastatico (metastatic-castration sensitive prostate cancer, mCSPC) di nuova diagnosi e malattia viscerale, specialmente quelli con metastasi polmonari.

Perché è importante

  • Gli uomini con metastasi viscerali (visceral metastasis, VM) presentano prognosi infauste.

Disegno dello studio

  • Analisi post hoc dello studio LATITUDE.
  • 1.199 pazienti affetti da mCSPC di nuova diagnosi sono stati assegnati casualmente (rapporto 1:1) ad AA + P e terapia di deprivazione androgenica (androgen deprivation therapy, ADT) o placebo più ADT.
  • Finanziamento: Janssen Research & Development.

Risultati principali

  • Il 19% dei pazienti presentava VM al basale.
  • AA + P, rispetto al placebo, hanno migliorato significativamente la sopravvivenza dei pazienti con VM rispetto a quelli senza VM:
    • sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) mediana di 55,4 mesi rispetto a 33,0 mesi (HR=0,582; P=0,0029);
    • sopravvivenza libera da progressione (progression-free survival, PFS) radiografica mediana di 30,7 mesi rispetto a 18,3 mesi (HR=0,527; P=0,0005).
  • AA + P hanno migliorato la PFS radiografica dei pazienti con metastasi polmonari (HR=0,50; P=0,0157), ma non quella dei pazienti con metastasi epatiche (HR=1,05; P=0,8970), rispetto al placebo.

Limiti

  • Analisi post-hoc.