Lombardia, prosegue aumento richieste soccorso per caldo e Covid

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 29 lug. (Adnkronos Salute)() - I dati aggiornati lo confermano: caldo e Covid stanno surriscaldando i telefoni delle Sale operative regionali emergenza-urgenza della Lombardia. Le richieste di soccorso, anche nell'ultimo bilancio sui dati Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza) al 28 luglio, continuano ad essere più alte rispetto alla media stagionale. L'incremento si osserva confrontando i dati di giugno-luglio 2022 con la media giornaliera osservata nello stesso periodo dei 3 anni precedenti, 2019-2020-2021. E' un trend quello rilevato che va avanti dal mese di giugno.

Una situazione evidente su tutto il territorio regionale, sottolinea l'Areu che dà i dati scorporati sulle varie province, o meglio sulle Aat 118 (le articolazioni aziendali territoriali). Nell'area di Milano il numero giornaliero medio di richieste di soccorso è aumentato da 1.230 degli anni precedenti a 1.563 di giugno-luglio 2022; a Brescia si è passati da 312 a 379; a Varese da 266 a 336; a Bergamo da 266 a 312; a Monza si è passati da 217 a 288; a Pavia da 193 a 229; a Como da 170 a 207; a Mantova da 115 a 133; a Lecco da 99 a 122; a Cremona da 102 a 118, Lodi da 72 a 79, e a Sondrio da 62 a 73.

Quest'aumento, spiegano da Areu, "è dovuto sia alle temperature più elevate rispetto alla media stagionale, sia alla prevalenza di pazienti Covid positivi più alta. Nei territori di alcune Aat l'aumento della media giornaliera risente anche dei flussi turistici determinati dalla stagione estiva".