Lombardia, da Regione altri 208 mln per Case e Ospedali comunità

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 15 apr. (Adnkronos Salute) - Garantire un maggior potenziamento e una maggiore capillarità della presenza di strutture nella rete territoriale sanitaria lombarda, attraverso Case e Ospedali di comunità. Per questo la Giunta regionale della Lombardia, su iniziativa della vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti, ha messo a disposizione del sistema sanitario regionale un ulteriore finanziamento di 208 milioni di euro per gli interventi previsti nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, nel capitolo 'Reti di prossimità, strutture intermedie e telemedicina per l'assistenza sanitaria territoriale'.

I 208 milioni della Regione - sottolinea una nota - vanno a incrementare il finanziamento di 455 milioni assegnato a Palazzo Lombardia dal ministero della Salute sugli interventi per la ripartizione dei fondi Pnrr fatta a livello nazionale.

"In questo modo - afferma Moratti - intendiamo rafforzare le prestazioni erogate sul territorio grazie al potenziamento e alla creazione di strutture e presidi territoriali come le Case e gli Ospedali della comunità. Ribadisco, ancora una volta, che il rafforzamento dell'assistenza domiciliare, lo sviluppo della telemedicina e una più efficace integrazione con tutti i servizi socio-sanitari sono alla base della nostra azione politica".