Lombardia, approvato programma regionale donazione organi 2022-23

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 2 mag. (Adnkronos Salute) - "Implementare il volume di donazione di organi e tessuti, anche favorendo la partecipazione delle strutture sanitarie private accreditate e a contratto in virtù dell'organizzazione del sistema sociosanitario lombardo". E' quanto si propone il 'Programma regionale di donazione organi e tessuti' per il biennio 2022-2023, contenuto in una delibera approvata dalla Giunta regionale della Lombardia su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti.

Il documento - informa la Regione in una nota - declina i percorsi di donazione e le modalità di formazione del personale interessato e prevede una rendicontazione trimestrale delle attività. Inoltre, indica alle strutture sanitarie private accreditate e a contratto, sedi Dea di I e II livello, di identificare un responsabile medico e un referente infermieristico, e definisce i target relativi agli obiettivi dei direttori generali di Ats e Asst.

"Il sistema sanitario lombardo rappresenta un'eccellenza anche nel campo dei trapianti - afferma Moratti - Grazie a questo programma rafforziamo le attività, con l'obiettivo di aumentare il volume di donazioni e salvare sempre più persone. Donare è un atto gratuito di generosità e di amore per la vita".