Lombardia aggiorna tariffe servizi soccorso extraospedaliero

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 19 set. (Adnkronos Salute) - Regione Lombardia aggiorna le tariffe dei servizi di soccorso sanitario extraospedaliero e la valorizzazione dei percorsi formativi. Lo prevede una delibera approvata oggi dalla giunta regionale su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti. Le risorse stanziate ammontano a 460.000 euro, con un aumento del 42% rispetto a quanto previsto finora. Con questo provvedimento, a decorrere dal 1° settembre, l'assessorato al Welfare ha quindi aggiornato le tariffe dei servizi di soccorso sanitario extraospedaliero, dei servizi di trasporto sanitario e sanitario semplice e la valorizzazione e potenziamento dei percorsi formativi per il personale addetto questi servizi.

"Da anni - dice Moratti - gli enti del terzo settore che svolgono l'attività di emergenza urgenza ne chiedevano un aggiornamento che finalmente oggi andiamo a concretizzare. È un argomento che con i referenti del mondo del volontariato impegnato nel soccorso di emergenza urgenza avevamo affrontato confrontandoci lo scorso luglio. Proprio il tema delle tariffe era stato uno degli argomenti di più stretta attualità". La delibera prevede poi di demandare ad Areu la predisposizione, entro 30 giorni, di un progetto complessivo di revisione e sviluppo per il potenziamento dei percorsi formativi per il personale addetto ai servizi di soccorso.

"È un atto - aggiunge la vicepresidente di Regione Lombardia - che va nella direzione di favorire e sostenere il lavoro preziosissimo di quello che è un vero e proprio esercito del bene, come già accaduto con le delibere su videosorveglianza e guardie giurate per la sicurezza degli operatori e sulla organizzazione dei posti letto per la riduzione dei tempi di attesa nei Pronto soccorso". Moratti conclude ribadendo che "oltre alle tariffe, ferme dai tempi della lira sono molto soddisfatta anche per il via libera alla progettualità dei percorsi formativi atti a sostenere il reclutamento dei volontari".