Lo screening mammografico è collegato a un’inferiore mortalità per tumore mammario: una metanalisi

  • Cancers

  • Miriam Davis, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Secondo una metanalisi di studi condotti in tutto il mondo, i programmi di screening per il tumore mammario basati sulla mammografia sono associati a una riduzione fino al 33% della mortalità per tumore mammario basata sull’incidenza.

Perché è importante

  • I risultati indicano una notevole riduzione della mortalità per tumore mammario grazie ai programmi di screening basati sulla mammografia.

Disegno dello studio

  • Metanalisi di 27 studi di coorte usando la mortalità per tumore mammario basata sull’incidenza come misura di esito.
  • Finanziamento: National Institute for Health Research.

Risultati principali

  • Rispetto al gruppo di confronto, l’invito allo screening era associato a una riduzione del 22% della mortalità per tumore mammario basata sull’incidenza:
    • rischio relativo (RR) di 0,78 (IC 95%, 0,75-0,82).
  • Rispetto al gruppo di confronto, la partecipazione effettiva allo screening era associata a una riduzione del 33% della mortalità per tumore mammario basata sull’incidenza:
    • RR di 0,67 (IC 95%, 0,61-0,75).
  • I risultati relativi alla mammografia di screening erano comparabili in un’analisi di sottogruppo di donne di età inferiore a 50 anni:
    • RR di 0,81 (IC 95%, 0,74-0,87) per l’invito allo screening; 
    • RR di 0,73 (IC 95%, 0,65-0,82) per l’effettiva partecipazione.

Limiti

  • Alta eterogeneità tra gli studi.