Liste attesa, a Potenza blocco intramoenia dal 1 giugno


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Potenza, 18 apr. (AdnKronos Salute) - Dal 1 giugno all'azienda ospedaliera regionale San Carlo di Potenza scatterà il blocco dell'attività intramoenia per le branche che risulteranno aver sforato i tempi massimi di attesa. Lo ha disposto il direttore generale Massimo Barresi, riscontrando che permangono punti critici che non consentono lo scorrimento nei tempi stabiliti - spiega una nota della struttura - dopo il varo delle disposizioni urgenti allineate al nuovo Piano nazionale per il governo delle liste di attesa (Pngla) 2019-2021 del ministero della Salute, in attesa che la Regione adotti il proprio piano.

Lo stop non sarà immediato - si precisa - ma dopo un mese di verifiche, se i valori saranno attestati ancora oltre il limite massimo prestabilito, "si procederà a bloccare, con decorrenza dal 1 giugno e fatta salva l'erogazione delle prestazioni già prenotate, l'esercizio della libera professione intramuraria per le branche che risulteranno aver sforato i tempi massimi di attività". L'attività intramoenia sarà ripristinata "allorquando i tempi di attesa registrati rientreranno nei parametri previsti da norma (30 giorni per le prime visite, 60 giorni per le prestazioni strumentali), per essere eventualmente nuovamente bloccata successivamente, ogni qualvolta si ripresenti la medesima criticità".

Attualmente sono una decina le aree con liste di attesa più lunghe nonostante le classi di priorità, quali l'Ortopedia, la Cardiologia, la Neurochirurgia, l'Oculistica, la Diagnostica per immagini. Per tali discipline si registra la maggiore mobilità passiva, il ricorso a strutture sanitarie fuori regione.