Ligelizumab è efficace nel controllo dell’orticaria cronica spontanea


  • Elena Riboldi — Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggio chiave

  • In pazienti con orticaria cronica spontanea moderata-severa, ligelizumab si è dimostrato più efficace di omalizumab e placebo nell’ottenere un controllo completo dei sintomi.

 

Descrizione dello studio

  • Lo studio di fase 2b ha arruolato 382 pazienti con orticaria cronica spontanea non controllata con anti-H1 da soli o in combinazione con anti-H2 o antagonisti del recettore per i leucotrieni.
  • I pazienti sono stati randomizzati per ricevere ligelizumab (24, 72 o 240 mg), omalizumab (300 mg) o placebo, somministrati sottocute ogni 4 settimane per 20 settimane o una singola dose di ligelizumab (120 mg).
  • I sintomi della malattia sono stati monitorati assegnando un punteggio settimanale di attività; un punteggio 0 su una scala che andava da 0 a 21 indicava il controllo completo dell’orticaria (hives).
  • L’endpoint primario era la risposta alla settimana 12; un punteggio 0 su una scala che andava da 0 a 42 indicava il controllo completo dei sintomi della malattia.
  • Fonte di finanziamento: Novartis Pharma.

 

Risultati principali

  • Il controllo completo dell’orticaria è stato ottenuto dal 30%, 51% e 42% dei pazienti trattati con ligelizumab, rispettivamente alla dose di 24, 72 e 240 mg.
  • Il controllo completo dell’orticaria è stato ottenuto dal 26% dei pazienti trattati con omalizumab; nessun paziente del gruppo placebo ha ottenuto il controllo completo dell’orticaria.
  • Il controllo completo dei sintomi è stato ottenuto dal 30%, 44% e 40% dei pazienti trattati con ligelizumab, rispettivamente alla dose di 24, 72 e 240 mg.
  • Il controllo completo dei sintomi è stato ottenuto dal 26% dei pazienti trattati con omalizumab; nessun paziente del gruppo placebo ha ottenuto il controllo completo dei sintomi.
  • Non sono emersi problemi di sicurezza con ligelizumab o omalizumab.

 

Limiti dello studio

  • Si tratta di uno studio breve.

 

Perché è importante

  • In molti pazienti che soffrono di orticaria cronica spontanea, i trattamenti disponibili non ottengono un controllo completo dei sintomi.
  • Ligelizumab, un nuovo anticorpo monoclonale umanizzato anti-Ig-E ad alta affinità, appare un’opzione terapeutica promettente.