Leucemie mieloidi e LLC stanno aumentando nettamente nei baby boomer

  • Hao T & al.
  • Sci Rep
  • 19/08/2019

  • David Reilly
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • I tassi di incidenza dei tumori mieloidi e della leucemia linfatica cronica (LLC) sono aumentati nettamente nei baby boomer, evidenziando una forte correlazione con l’invecchiamento della popolazione.

Perché è importante

  • L’intera generazione dei baby boomer avrà ≥65 anni entro il 2030.
  • L’incidenza di leucemia mieloide e LLC ha significativamente superato quella del cancro complessivamente.

Disegno dello studio

  • Analisi delle variazioni dell’incidenza di cancro negli Stati Uniti nel periodo 1998–2018.
  • Fonte dei dati: American Cancer Society.
  • Finanziamento: National Institutes of Health; City of Hope Center for Cancer and Aging.

Risultati principali

  • Incidenze corrette in base alla popolazione di leucemia nel 1998 rispetto al 2018 (casi/incidenze su 100.000):
    • aumento del 19% dell’incidenza di tutti i tumori, 445,3 vs. 531,1;
    • aumento del 78% dell’incidenza di leucemia, 10,4 vs. 18,5.
  • Correlazioni significative tra incidenza di cancro e invecchiamento della popolazione per gli anni dal 1999 (quando i baby boomer hanno iniziato a compiere 65 anni) fino al 2011:
    • tutti i tumori, r di Pearson=0,90, P
    • LLC, r di Pearson=0,77, P=0,0022;
    • leucemia linfatica cronica, r di Pearson=0,85, P=0,0003.
  • Correlazioni significative tra incidenza di cancro e invecchiamento della popolazione per il periodo 2011–2018:
    • leucemia mieloide cronica, r di Pearson=0,94, P=0,0004;
    • leucemia mieloide acuta (LMA), r di Pearson=0,84, P=0,0082;
    • LLC, r di Pearson=0,84, P=0,0094.

Limiti

  • La fonte dei dati non differenziava tra LMA correlata a terapia e de novo.