Le linee guida sullo screening del tumore polmonare mancano il bersaglio negli afro-americani

  • Aldrich MC & al.
  • JAMA Oncol
  • 27/06/2019

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Un numero significativamente inferiore di fumatori afro-americani con tumore polmonare soddisfa le raccomandazioni sullo screening del tumore del polmone della US Preventive Services Task Force (USPSTF) rispetto ai fumatori caucasici.

Perché è importante

  • Ridurre il requisito minimo in termini di anni/pacchetto (pack-year) dell’USPSTF a 20 anni e l’età minima alla diagnosi di tumore polmonare a 50 anni per gli afro-americani porterebbe a uno screening più equo.

Disegno dello studio

  • 48.364 fumatori (67% afro-americani; 33% caucasici) dello studio Southern Community Cohort Study.
  • Finanziamento: National Institutes of Health (NIH).

Risultati principali

  • Tra i soggetti con diagnosi di tumore polmonare, un numero maggiore di afro-americani non era idoneo allo screening con tomografia computerizzata a basso dosaggio (low-dose TC, LDTC) rispetto ai oggetti caucasici (67,8% vs. 43,5%; P
  • Gli afro-americani con tumore polmonare avevano una probabilità inferiore rispetto ai soggetti caucasici con tumore polmonare di soddisfare il requisito minimo per lo screening di 30 anni/pacchetto (66,8% vs. 37,0%; P
  • Gli ex-fumatori caucasici con tumore polmonare avevano una maggiore probabilità rispetto ai soggetti afro-americani con tumore polmonare di non essere idonei allo screening a causa di un periodo dalla cessazione del fumo >15 anni rispetto ai fumatori afro-americani (21% vs. 9%; P

Limiti

  • L’anamnesi di fumatore era autoriferita.