Le donne di età superiore ai 75 anni devono sottoporsi alla mammografia?

  • García-Albéniz X & al.
  • Ann Intern Med
  • 25/02/2020

  • Miriam Davis, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Uno studio di modellizzazione di oltre 1.000.000 donne anziane non evidenzia alcun beneficio, in termini di riduzione dei decessi a causa del tumore mammario, continuando le mammografie a ≥75 anni di età.

Perché è importante

  • Questi risultati suggeriscono di concludere lo screening mammografico all’età di 74 anni.

Disegno dello studio

  • Studio di modellizzazione dei dati osservazionali di popolazione di 2 strategie di screening (continuazione e interruzione della mammografia annuale), basato su >1,05 milioni di beneficiarie di Medicare statunitensi (età 70-84 anni) arruolate dal 2000 al 2008.
  • Finanziamento: National Institutes of Health (NIH).

Risultati principali

  • In base alla differenza stimata nel rischio a 8 anni di mortalità a causa del tumore mammario, le donne di 70-74 anni di età ottengono benefici continuando, rispetto a interrompendo, lo screening (differenza di rischio, −1; IC 95%, da −2,3 a 0,1 decessi per 1.000 donne, che favorisce la continuazione dello screening data la differenza di rischio negativa).
  • Le donne di età compresa tra 75 e 84 anni non ottengono benefici (differenza di rischio, 0,07; IC 95%, da -0,93 a 1,3 decessi per 1.000 donne); la differenza di rischio positiva suggerisce l’assenza di benefici con la continuazione dello screening.

Limiti

  • Studio basato su dati storici, antecedenti l’avvento della mammografia 3D.
  • Basato su dati osservazionali.
  • Solo 8 anni di follow-up.