La terapia con tripletta aumenta la sopravvivenza nel tumore colorettale metastatico BRAF+

  • Kopetz S & al.
  • N Engl J Med
  • 30/09/2019

  • Jim Kling
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Una tripletta di combinazione mirata alla via di MAPK migliora la sopravvivenza dei pazienti affetti da tumore colorettale metastatico (metastatic colorectal cancer, mCRC) con mutazione V600E di BRAF che hanno subito progressione dopo la terapia di prima linea.

Perché è importante

  • Gli inibitori di BRAF con mutazione V600E in monoterapia non sono efficaci in questa popolazione. Questo studio conferma gli studi di fase 1/2 che hanno suggerito efficacia per la combinazione di inibitori dell’angiogenesi e di MEK.

Disegno dello studio

  • Sperimentazione di fase 3 in aperto (BEACON CRC); 665 pazienti affetti da mCRC con mutazione V600E di BRAF che avevano subito progressione dopo 1–2 trattamenti di prima linea sono stati assegnati casualmente a encorafenib, binimetinib e cetuximab (terapia con tripletta); encorafenib e cetuximab (terapia con doppietta) oppure alla terapia scelta dallo sperimentatore a base di cetuximab più irinotecano o cetuximab più FOLFIRI (acido folinico, fluorouracile e irinotecano; controllo).
  • Finanziamento: Array BioPharma; altri.

Risultati principali

  • Follow-up mediano di 7,8 mesi.
  • Sopravvivenza mediana:
    • tripletta, 9,0 mesi (HR=0,52; P
    • doppietta, 8,4 mesi (HR=0,60; P
    • controlli, 5,4 mesi.
  • La sopravvivenza stimata a 6 mesi era maggiore nel gruppo trattato con tripletta rispetto al gruppo trattato con doppietta e di controllo, sebbene la differenza non abbia raggiunto la significatività statistica (71% vs. 65% vs. 47%; HR=0,79; IC 95%, 0,59–1,06).
  • I tassi di eventi avversi di grado ≥3 nel gruppo trattato con tripletta, doppietta e di controllo erano rispettivamente del 58%, 50% e 61%.

Limiti

  • Analisi ad interim.