La sorveglianza per il tumore dello stomaco dopo l’eradicazione di H. pylori deve essere prolungata in alcuni pazienti

  • J Gastroent

  • Jim Kling
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La presenza di atrofia gastrica da lieve a moderata al momento della cura dell’infezione da Helicobacter pylori è associata a un maggior rischio di sviluppare tumore dello stomaco di tipo diffuso nel secondo decennio dopo la guarigione.

Perché è importante

  • I pazienti con atrofia gastrica da lieve a moderata dopo la cura dell’infezione da H. pylori devono essere sottoposti a sorveglianza endoscopica per più di 10 anni.

Disegno dello studio

  • Studio di coorte retrospettivo (n=2.737).
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • Follow-up medio di 7,1 anni (massimo: 21,4 anni).
  • Il tasso di sviluppo annuale per il tumore dello stomaco è risultato pari allo 0,35%.
  • Il tasso di sviluppo annuale per il tumore dello stomaco era dello 0,15% nei pazienti con atrofia lieve, 0,29% in quelli con atrofia moderata e 0,67% in quelli con atrofia grave (P≤0,001).
  • Nei pazienti con atrofia basale lieve le probabilità di sviluppare un tumore diffuso sono aumentate nel secondo decennio dopo il trattamento di H. pylori . Sono stati osservati 4 tumori di questo tipo rispetto agli 0 previsti.
  • Un’analisi mediante curva di Kaplan-Meier ha indicato che in caso di atrofia lieve e moderata il rischio di tumori di tipo diffuso era maggiore nel secondo decennio successivo alla cura dell’infezione da H. pylori rispetto al primo decennio.
  • Non è stata osservata alcuna differenza nel rischio di tumore dello stomaco di tipo intestinale tra il primo e il secondo decennio di follow-up in relazione all’atrofia basale.

Limiti

  • Singolo centro.
  • Popolazione giapponese.