La ricostruzione con lembo è meno sicura di quella con impianti protesici nei tumori mammari aggressivi

  • Ha JH & al.
  • BMC Cancer
  • 30/01/2020

  • Miriam Davis, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La ricostruzione della mammella immediata (immediate breast reconstruction, IBR) con lembi non è sicura quanto quella con impianti protesici nelle pazienti con tumore mammario aggressivo.
  • In generale, in questo studio l’intervallo libero da malattia (disease-free interval, DFI) non differiva tra i 2 gruppi appaiati in base all’indice di propensione.

Perché è importante

  • Si tratta del primo studio a confrontare l’IBR con lembo rispetto a quella con impianto protesico dopo la mastectomia.
  • I risultati suggeriscono che sono da preferire gli impianti protesici rispetto ai lembi nelle pazienti con tumori aggressivi.

Disegno dello studio

  • Studio di coorte retrospettivo; 496 pazienti presso un ospedale universitario coreano, periodo 2010–2014.
  • La sicurezza degli impianti protesici (n=247) rispetto ai lembi (n=249) è stata confrontata usando appaiamento in base all’indice di propensione.
  • Follow-up mediano di 58,2 mesi.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • Nessuna differenza tra i gruppi di ricostruzione in termini di DFI:
    • il DFI a 5 anni era del 93% in caso di impianto protesico rispetto al 90% in caso di ricostruzione con lembo (P=0,100).
  • Nessuna differenza nel DFI in base allo stadio:
    • stadio I, P=0,642; stadio II, P=0,195; stadio III, P=0,132.
  • Il DFI era più breve nel sottogruppo sottoposto a ricostruzione con lembo in presenza di alto grado istologico (P=0,012), alti livelli di Ki-67 (P=0,028) o entrambi (P=0,004), definiti “tumori aggressivi”. 
  • Il DFI era più breve in caso di ricostruzione con lembo e tumori aggressivi positivi per i recettori ormonali (P=0,008) e HR+/HER2- (P=0,002), che sono fenotipi tumorali comuni.
  • Nessuna differenza tra gruppi nell’intervallo libero da recidiva locoregionale, indipendentemente dall’aggressività del tumore.

Limiti

  • Disegno non randomizzato.
  • Studio monocentrico.