La pCR è un predittore favorevole della RFS in uno studio nella pratica clinica reale del tumore mammario allo stadio iniziale

  • LeVasseur N & al.
  • J Cancer Res Clin Oncol
  • 18/11/2019

  • Miriam Davis, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La risposta patologica completa (pathologic complete response, pCR) risulta un indicatore prognostico favorevole della sopravvivenza libera da recidiva (relapse-free survival, RFS) in uno studio nella pratica clinica reale del tumore mammario allo stadio iniziale (early breast cancer, eBCa), anche del tumore mammario triplo negativo (triple-negative breast cancer, TNBC).

Perché è importante

  • Si tratta del primo studio del genere su una popolazione reale.
  • I risultati suggeriscono che la pCR è un esito surrogato valido nelle sperimentazioni cliniche, nonché in ambiti di popolazione.

Disegno dello studio

  • Analisi retrospettiva di popolazione del BCa in stadio I–III nel database British Columbia Breast Cancer Outcomes Unit, periodo 2005–2010 (n=267).
  • La pCR è stata confrontata con la malattia invasiva residua (residual disease, RD) nei linfonodi mammari/ascellari.
  • Esito primario: sopravvivenza libera da recidiva (recurrence-free survival, RFS).
  • Finanziamento: nessuno.

Risultati principali

  • Follow-up mediano di 7,4 anni.
  • Il 28% delle pazienti ha ottenuto pCR; il 72% presentava RD.
  • La RFS a 5 anni era superiore del 55% nel gruppo che ha ottenuto pCR (84% vs. 70% nel gruppo con RD; HR: 0,45; P=0,01).
  • La sopravvivenza specifica per il tumore mammario (breast cancer-specific survival, BCSS) a 5 anni era superiore del 61% nel gruppo che ha ottenuto pCR (90% vs. 77%; HR: 0,39; P=0,01).
  • Nell’analisi multivariata la pCR era associata a RFS (HR: 0,39; P
  • Nell’analisi di sottogruppo le pazienti con TNBC (ma non quelle con altri sottotipi) che avevano ottenuto pCR presentavano una RFS migliore (HR: 0,26; P=0,02) e una BCSS non statisticamente migliore (HR: 0,35; P=0,09).

Limiti

  • Disegno retrospettivo osservazionale.