La mpRM possiede una probabilità del 9% di non rilevare tumori prostatici clinicamente significativi

  • Sathianathen NJ & al.
  • Eur Urol
  • 20/05/2020

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Secondo una metanalisi, gli uomini con RM multiparametrica (mpRM) negativa o non sospetta presentano una probabilità pari a circa il 9% di avere un tumore prostatico clinicamente significativo (clinically significant prostate cancer, csPCa).

Perché è importante

  • Una migliore stratificazione del rischio sulla base di fattori clinici può consentire ulteriori miglioramenti, rassicurando gli uomini e i medici che valutano di evitare la biopsia.

Disegno dello studio

  • Metanalisi di 42 studi che includevano 7.321 pazienti.
  • Il valore predittivo negativo (negative predictive value, NPV) è stato calcolato sulla base delle diverse definizioni di RM negativa e di csPCa utilizzate negli studi.
  • Finanziamento: nessuno.

Risultati principali

  • Definizione primaria: RM negativa, punteggio in base al sistema di refertazione e di raccolta dei dati di diagnostica per immagini della prostata (Prostate Imaging-Reporting and Data System , PIRADS) 1-2; csPCa, punteggio di Gleason [Gleason score, GS] ≥3+4=7.
    • NPV aggregato: 91,3%.
    • L’NPV era simile nei pazienti sottoposti a biopsia primaria rispetto a quelli con biopsia primaria negativa: 90,8% rispetto a 92,7% (P=0,4).
  • RM negativa, PIRADS 1-3; csPCa, GS≥3+4=7.
    • NPV aggregato: 87,0%.
    • Non è stata osservata alcuna differenza tra il gruppo naïve alla biopsia e quello con biopsia precedente negativa (86,8% vs. 87,4%; P=0,9).
  • RM negativa, PIRADS 1-2; csPCa, GS≥4+3=7.
    • NPV aggregato: 97,4%.
    • L’NPV era simile nel gruppo naïve alla biopsia e in quello con biopsia precedente negativa (97,1% vs. 97,9%; P=0,6).
  • RM negativa, PIRADS 1-3; csPCa, GS≥4+3=7.
    • NPV aggregato: 94,7%.
    • L’NPV era simile nel gruppo naïve alla biopsia e in quello con biopsia precedente negativa (96,1% vs. 93,3%; P=0,24).

Limiti

  • Eterogeneità tra gli studi.