La mobilita' sanitaria interregionale nel 2018


  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

GIMBE Evidence for Health

La mobilita' sanitaria interregionale nel 2018

Il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) garantisce l’assistenza ai cittadini iscritti presso le aziende sanitarie locali della propria Regione di residenza: il cittadino può tuttavia esercitare il diritto di essere assistito anche in strutture sanitarie di altre Regioni, fenomeno noto come mobilità sanitaria interregionale (di seguito “mobilità regionale”) oggetto delle analisi del presente report, da cui esulano invece la mobilità intra-regionale (tra strutture differenti della stessa Regione) e la mobilità transfrontaliera (prestazioni erogate all’estero).

La mobilità sanitaria regionale viene distinta in:

mobilità attiva: esprime l’indice di attrazione di una Regione, identificando le prestazioni sanitarie offerte a cittadini non residenti;

mobilità passiva: esprime l’indice di fuga da una Regione, identificando le prestazioni sanitarie erogate ai cittadini al di fuori della Regione di residenza.

- Scarica il documento completo in formato PDF dal link presente a fondo pagina
- Riproduzione riservata e per uso personale