La menopausa spontanea prima del tempo aumenta significativamente il rischio cardiovascolare


  • Elena Riboldi — Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • Rispetto alle donne che entrano in menopausa a 50-51 anni, le donne con una menopausa naturale anticipata hanno un rischio significativamente più elevato di eventi cardiaci non fatali.
  • L’eccesso di rischio è più alto prima dei 60 anni, ma assente dopo i 70 anni.

 

Descrizione dello studio

  • Sono stati aggregati i dati individuali di 301.438 partecipanti a 15 studi osservazionali (condotti tra 1946 e 2013 in Australia, Scandinavia, USA, Giappone, UK) di cui erano noti lo status menopausale, l’età alla menopausa (se in post-menopausa) e le patologie cardiovascolari; erano escluse le donne con menopausa chirurgica.
  • L’endpoint primario era il primo evento cardiovascolare non fatale (composito di malattie delle coronarie, incluse attacco cardiaco e angina, e ictus).
  • Mediante modello di Cox a rischi proporzionali è stata valutata l’associazione tra età alla menopausa ed evento cardiovascolare incidente.
  • Il modello è stato corretto per fumo, terapia ormonale sostitutiva, BMI e livello di istruzione.
  • La menopausa è stata classificata come prematura (55 anni); l’età di riferimento era 50-51 anni.
  • Fonte di finanziamento: Australian National Health and Medical Research Council.

 

Risultati principali

  • Il 4,3% delle partecipanti ha avuto un primo evento cardiovascolare non fatale dopo la menopausa (coronaropatia 3,1%; ictus 1,4%).
  • Rispetto alle donne che avevano 50-51 anni alla menopausa, il rischio di eventi cardiovascolari era più alto per le donne con menopausa prematura (HR 1,55; 95%CI 1,38-1,73; P
  • Il rischio di evento cardiovascolare si riduceva significativamente in caso di menopausa relativamente tardiva o tardiva (P per trend
  • L’associazione era presente anche per le donne che non avevano mai fumato.
  • L’associazione era particolarmente forte prima dei 60 anni per le donne con menopausa prematura (HR 1,88; 1,62-2,20; P

 

Limiti dello studio

  • L’età alla menopausa era autodichiarata (recall bias) così come circa il 40% degli eventi cardiovascolari.

 

Perché è importante

  • Lo studio suggerisce che le donne che entrano in menopausa prima dei 50 anni devono essere monitorate per problemi cardiovascolari.
  • L’età alla menopausa andrebbe considerato un fattore importante nella stratificazione del rischio cardiovascolare per le donne.