La gastrectomia assistita da laparoscopia per il tumore dello stomaco in stadio IA/IB supera il test a lungo termine

  • Lancet Gastroenterol Hepatol

  • Jim Kling
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La gastrectomia digitale assistita da laparoscopia (laparoscopy-assisted digital gastrectomy, LADG) equivale alla gastrectomia digitale a cielo aperto (open digital gastrectomy, ODG) in termini di esiti a lungo termine nel tumore dello stomaco in stadio IA/IB.

Perché è importante

  • Lo studio riporta i dati sugli esiti a lungo termine della prima sperimentazione randomizzata che confronta sicurezza ed efficacia delle 2 procedure.
  • Gli autori affermano che nel caso dei chirurghi esperti la gastrectomia digitale assistita da laparoscopia dovrebbe essere il trattamento standard in questa popolazione.

Disegno dello studio

  • Sperimentazione di fase 3, di non inferiorità, multicentrica, in aperto della LADG rispetto alla ODG (JCOG0912, n=921).
  • Finanziamento: Centro Oncologico Nazionale giapponese; Ministero della Salute, del Lavoro e del Welfare giapponese; Agenzia per la Ricerca e lo Sviluppo Medico giapponese.

Risultati principali

  • Un resoconto precedente indicava che la LADG non è inferiore all’ODG in termini di sicurezza e risultati clinici a breve termine.
  • La sopravvivenza libera da recidiva a 5 anni era simile nel gruppo sottoposto a ODG (94,0%) e nel gruppo sottoposto a LADG (95,1%).
  • La LADG è risultata non inferiore all’ODG in termini di sopravvivenza libera da recidiva, con un HR di 0,84 che rientrava nel margine di non inferiorità predefinito di 1,54 (P=0,0075).
  • La sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) a 5 anni era del 95,2% nel gruppo sottoposto a ODG e del 97,0% nel gruppo sottoposto a LADG (HR: 0,83; IC 95%: 0,49–1,40).
  • Si è verificata ostruzione intestinale nel 2% dei pazienti nel gruppo sottoposto a ODG e nell’1% dei pazienti sottoposti a LADG.

Limiti

  • Popolazione giapponese.