La ESMO aggiorna le linee guida per il tumore prostatico

  • European Society for Medical Oncology
  • 02/04/2019

  • Oncology guidelines update
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • L’European Society for Medical Oncology (ESMO) ha pubblicato un aggiornamento delle linee guida del 2015 per il trattamento del tumore prostatico:
    • è raccomandata radioterapia della prostata, in aggiunta al trattamento sistemico standard, nei pazienti con tumore prostatico metastatico di basso carico di nuova diagnosi;
    • combinare abiraterone acetato più prednisone o prednisolone (AAP) e radio-223 non è raccomandato nei pazienti con tumore prostatico resistente alla castrazione metastatico (metastatic castration-resistant prostate cancer, mCRPC).

Principali aggiornamenti

  • Gestione della malattia in stadio avanzato/metastatica: offrire radioterapia della prostata in aggiunta al trattamento sistemico standard ai pazienti con malattia di basso carico di nuova diagnosi.
    • La raccomandazione si basa sulle sperimentazioni STAMPEDE e HORRAD.
    • Nella sperimentazione STAMPEDE la radioterapia ha migliorato la sopravvivenza complessiva (overall survival, OS; dal 73% all’81% a 3 anni) nei pazienti con basso carico metastatico.
    • La metanalisi delle 2 sperimentazioni ha evidenziato un miglioramento del 7% della OS in caso di radioterapia della prostata concomitante in aggiunta alla terapia di deprivazione androgenica (androgen deprivation therapy, ADT) nei pazienti con
  • Trattamento del mCRPC: non offrire AAP e radio-223 in combinazione; valutare agenti protettivi delle ossa per prevenire le fratture.
    • Sperimentazione di fase 3, in doppio cieco, controllata con placebo ERA 223: l’aggiunta di radio-223 all’AAP non ha migliorato la sopravvivenza libera da eventi scheletrici sintomatici e ha aumentato l’incidenza di fratture ossee.