L’irregolarità del ciclo si associa a mortalità prematura?


  • Elena Riboldi — Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • Le donne che durante l’adolescenza e l’età adulta hanno cicli mestruali irregolari e lunghi hanno un rischio più alto di morire prima dei 70 anni.
  • Le caratteristiche del ciclo mestruale possono servire come proxy per lo stato di salute generale delle donne in età riproduttiva.

 

Descrizione dello studio

  • Sono stati analizzati i dati del Nurses’ Health Study II (1993-2017).
  • Lo studio ha incluso 79.505 donne in premenopausa, senza una storia di malattia cardiovascolare, cancro o diabete, di cui erano disponibili i dati relativi alla lunghezza e regolarità del ciclo mestruale a 14-17, 18-22 e 29-46 anni.
  •  È stato calcolato il rischio di mortalità prematura (
  • Fonte di finanziamento: National Institutes of Health.

 

Risultati principali

  • Nei 24 anni di follow-up, si sono verificati 1.975 decessi prematuri (894 per cancro e 172 per cause cardiovascolari).
  • Le donne che avevano sempre riferito di avere un ciclo irregolare avevano un tasso di mortalità più alto rispetto alle coetanee con ciclo molto regolare.
  • Il tasso grezzo di mortalità per 1.000 anni-persona di follow-up era 1,05 per le donne con ciclo molto regolare e 1,23 per le donne con ciclo irregolare a 14-17 anni, 1,00 e 1,37 se le caratteristiche del ciclo erano riferite a quando avevano 18-22 anni e 1,00 e 1,68 se le caratteristiche del ciclo erano riferite a quando avevano 29-46 anni.
  • Nell’analisi multivariata corretta per fattori confondenti, gli HR per morte prematura erano, rispettivamente, 1,18, 1,37 e 1,39.
  • Le donne il cui ciclo normalmente durava 40 o più giorni a 18-22 anni e a 29-46 anni avevano una probabilità più alta di morire prematuramente rispetto alle donne con un ciclo di 26-31 giorni nelle stesse fasce d’età (HR 1,34 e 1,40).
  • Le associazioni più forti erano quelle per la mortalità per cause cardiovascolari.
  • L’aumentata mortalità era leggermente più forte tra le fumatrici.

 

Limiti dello studio

  • Recall bias.
  • Popolazione selezionata.

 

Perché è importante

  • La principale causa di morte prematura sono le malattie non trasmissibili, tra cui le malattie cardiovascolari e il cancro che sono state associate all’irregolarità mestruale.
  • Lo studio suggerisce che il medico dovrebbe includere le caratteristiche del ciclo mestruale tra i segni vitali da valutare nella visita e che la modifica degli stili di vita potrebbe modificare il rischio di mortalità prematura per le donne con irregolarità mestruale.