L’intervento del farmacista ospedaliero migliora la gestione dei pazienti in politerapia


  • Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • Se il farmacista ospedaliero (FO) opera una revisione delle prescrizioni, effettua un’intervista motivazionale col paziente e ne contatta il medico di base e il farmacista di fiducia, si riduce la frequenza di riospedalizzazione dei pazienti in trattamento con 5 o più farmaci.

 

Descrizione dello studio

  • Lo studio ha coinvolto 1467 pazienti adulti in cura con 5 o più farmaci, arruolati all’ammissione ospedaliera, con un follow-up di 6 mesi.
  • I pazienti sono stati randomizzati (1:1:1): 1) cura standard; 2) intervento base (revisione della politerapia); 3) intervento esteso (revisione della politerapia, intervista motivazionale, follow-up con il medico di base e il farmacista territoriale).
  • Il FO ha eseguito una revisione della politerapia del paziente confrontando la scelta dei farmaci e delle posologie con le linee guida nazionali, proponendo eventuali modifiche al medico ospedaliero.
  • Nell’intervento esteso, il FO ha incontrato il paziente per un’intervista motivazionale di 30 minuti incentrata su farmaci aggiuntivi o eliminati, dosi, effetti collaterali, aderenza alla terapia e costi.
  • Nell’intervento esteso, in caso di modifiche della politerapia, il medico di base e il farmacista di fiducia del paziente sono stati contattati telefonicamente entro 3 giorni dalle dimissioni; il paziente è stato ricontattato telefonicamente per altre 2 interviste, 1 settimana e 6 mesi dopo le dimissioni.
  • Gli outcome primari prestabiliti erano la riospedalizzazione entro 30 o 180 giorni e il ricorso al pronto soccorso entro 180 giorni; l’endpoint composito era l’ammissione in ospedale o al pronto soccorso entro 180 giorni.
  • Fonti di finanziamento: Hospital Pharmacies’ and Amgros’ Research Development Foundation, fondazioni pubbliche regionali di Southern Denmark e Zealand, Actavis Foundation.

 

Risultati principali

  • L’intervento esteso ha ridotto in maniera significativa il numero di pazienti che sono stati riospedalizzati entro 30 giorni (HR 0,62; IC95% 0,46-0,84) o entro 180 giorni (HR 0,75; 0,62-0,90) e il numero di pazienti ricorsi al pronto soccorso entro 180 giorni (HR 0,77; 0,64-0,93).
  • Il numero di pazienti da trattare per raggiungere l’endpoint composito è 12 per l’intervento esteso e 65 per l’intervento base.
  • Per quanto riguarda gli eventi classificati come “collegati ai farmaci”, l’intervento esteso ha ridotto, anche se in modo non significativo, il numero di riammissioni entro 30 giorni (HR 0,65; IC95% 0,39-1,09) o entro 180 giorni (HR 0,80; 0,59-1,08), il numero di morti (HR 0,83; =0,22-3,11) e le visite al pronto soccorso (HR 0,74; 0,38-1,44).
  • L’implementazione delle modifiche proposte dal FO durante la revisione della politerapia è stata del 61% in ospedale e del 66% in assistenza di base.

 

Limiti dello studio

  • A causa dell’impossibilità di firmare il consenso informato e di effettuare le interviste, i pazienti affetti da demenza, condizione prevalente tra gli anziani in politerapia, sono stati esclusi dallo studio.

 

Perché è importante

  • La riospedalizzazione è un evento frequente tra i pazienti in politerapia a causa degli errori nell’assunzione e degli effetti collaterali dei farmaci.
  • Questo studio avvalora il ruolo fondamentale del farmacista nella gestione dei pazienti in politerapia.
  • Il farmacista, referente di prossimità del paziente per l’uso di farmaci e per la scelta di corretti stili di vita, è stato scelto come attore chiave nel progetto A.T.R.E.O. (Aderenza alla Terapia e Raccolta Evidenze e Osservazioni), lanciato dalla Società Italiana di Farmacia Ospedaliera a fine 2017, e nella presa in carico del paziente cronico in Lombardia, attivata mediante un protocollo di collaborazione con le ATS ad inizio 2018.