L’incidenza di CRC aumenta improvvisamente dai 49 ai 50 anni d’età

  • Abualkhair WH & al.
  • JAMA Netw Open
  • 03/01/2020

  • Jim Kling
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Un’analisi del database Surveillance, Epidemiology, and End Results (SEER) evidenzia un forte aumento dell’incidenza di tumore colorettale (colorectal cancer, CRC) dai 49 ai 50 anni d’età.

Perché è importante

  • Le precedenti analisi in base alle fasce di età non hanno rilevato questo aumento.
  • Potrebbe esistere un elevato numero di casi di CRC preclinici, a esordio precoce, non individuati, nei soggetti più giovani.

Disegno dello studio

  • Analisi retrospettiva di intervalli di età di 1 anno (arco da 30 a 60 anni) del database SEER (n=165.160 casi di CRC; 55,9% uomini; 75,4% caucasici).
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • L’aumento più consistente dell’incidenza di CRC tra tutte le transizioni di età è stato osservato tra i 49 e i 50 anni:
    • incidenza del rapporto dei tassi, 1,46 (IC 95%, 1,43–1,51).
    • Il modello logaritmico-lineare suggerisce che un’età più avanzata è associata a un aumento del 16,6%.
  • L’aumento per i 49–50 anni di età è stato osservato in tutte le regioni degli Stati Uniti, sia negli uomini che nelle donne, nelle popolazioni caucasiche e di colore, e per tumori sia del colon che del retto.
  • L’aumento include malattia in stadio localizzato (aumento del 75,9%), malattia in stadio regionale (30,3%) e malattia in stadio a distanza (15,7%).
  • Il 92,9% dei CRC diagnosticati ai pazienti di 50 anni di età era invasivo.

Limiti

  • Analisi retrospettiva.