Kyriakides, 'malattie cuore sfida importante, prevenzione prima arma'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 28 set. (Adnkronos Salute) - "La Giornata mondiale del cuore è dedicata a una delle maggiori sfide sanitarie del nostro tempo, le malattie cardiovascolari. Ogni anno nell'Ue vengono diagnosticati oltre 6 milioni di nuovi casi di malattie cardiovascolari e oltre 1,8 milioni di persone muoiono di malattie cardiache. Anche prima della pandemia, le malattie cardiovascolari erano la principale causa di morte sia a livello europeo sia a livello mondiale". Così Stella Kyriakides, commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare dell'Unione europea, alla vigilia della Giornata mondiale del cuore, che si celebra domani, sottolinea l'importanza di "richiamare l'attenzione su questo importante rischio per la salute" e invita a fare prevenzione 'ascoltando il cuore'.

"Le patologie croniche, compresi il diabete, le malattie cardiovascolari, la broncopneumopatia cronica ostruttiva e il cancro - afferma - sono importanti fattori di mortalità e, come abbiamo visto negli ultimi anni, hanno anche aumentato il rischio di contrarre forme più gravi di Covid-19. Molti dei decessi da Covid-19 si sono verificati tra i più anziani affetti da patologie croniche, come malattie cardiovascolari e diabete", ricorda.

"Quanto facciamo per fronteggiare le malattie non trasmissibili - sottolinea - è un complemento fondamentale delle nostre azioni nell'ambito del Piano europeo di lotta contro il cancro e contribuisce a gettare le basi di un'Unione europea della salute forte. Ma lo strumento più potente di tutti - sostiene - è la prevenzione: investendo quotidianamente nella nostra salute e prestando attenzione alle nostre abitudini, possiamo migliorare la salute del nostro cuore. In questa Giornata mondiale del cuore il mio messaggio è semplice, ma fondamentale: ascoltate il vostro cuore".