ISC 2022 — I bambini con ictus da LVO ottengono esiti peggiori senza trombectomia meccanica

  • Univadis
  • Conference Report
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • I bambini con ictus da occlusione di grandi vasi (large vessel occlusion, LVO) non trattati con trombectomia meccanica ottengono esiti peggiori in termini di disabilità rispetto ai pazienti sottoposti a trombectomia e ai pazienti che non presentano LVO.

Perché è importante

  • Nonostante le forti evidenze di un miglioramento del recupero dall’ictus negli adulti con LVO trattati con trombectomia meccanica, i bambini sono stati solitamente esclusi dalle sperimentazioni randomizzate e controllate per motivi etici.

Disegno dello studio

  • Uno studio di coorte, multicentrico, retrospettivo condotto presso 4 centri del New South Wales, Australia, ha analizzato i dati aggregati di tutti i ricoveri per ictus ischemico (periodo 2010–2019) in pazienti pediatrici di età <17 anni.
  • Dei 166 bambini inclusi nello studio, 39 presentavano LVO alla diagnostica per immagini; 13 di essi sono stati sottoposti a trombectomia.
  • L’esito primario era il punteggio della scala di Rankin modificata pediatrica (Pediatric Modified Rankin Scale, ped-mRS) dopo 3 mesi e alla valutazione finale.
  • Finanziamento: nessuno.

Risultati principali

  • Dopo 3 mesi:
    • il 73,1% dei pazienti con LVO aveva un punteggio ped-mRS di 3–6 (esito infausto);
    • i pazienti con LVO hanno evidenziato esiti peggiori rispetto ai pazienti senza LVO (OR=3,64; P=0,001);
    • i pazienti con LVO non sottoposti a trombectomia hanno ottenuto esiti peggiori rispetto a quelli trattati con trombectomia (OR=3,75; P=0,042).
  • Alla valutazione finale:
    • il 57,7% dei pazienti con LVO aveva un punteggio ped-mRS di 3–6 al follow-up finale (media di 53 mesi);
    • i pazienti con LVO hanno evidenziato esiti peggiori rispetto ai pazienti senza LVO (OR=3,23; P=0,003);
    • i pazienti con LVO non sottoposti a trombectomia hanno evidenziato esiti peggiori rispetto a quelli trattati con trombectomia (OR=6,07; P=0,010).
  • Il 90% dei pazienti con LVO si è presentato in ospedale entro 24 ore dall’insorgenza dell’ictus; l’82% era idoneo alla trombectomia.

Limiti

  • Disegno retrospettivo.

Il commento degli esperti
L'autore principale Dott. Kartik Bhatia, MBBS, PhD, del Sydney Children’s Hospital Network di Westmead, Australia, ha commentato: “Ora che sappiamo quanto sia scarso il recupero dei bambini che non ricevono terapia endovascolare, è molto più facile giustificare opzioni terapeutiche come la rimozione dei trombi per i bambini con ictus di grandi vasi. A questi bambini dovrebbero essere offerti trattamenti per eliminare le occlusioni, proprio come quelle che offriamo agli adulti”.