Intesa in Conferenza Stato-Regioni su ripartizione fondo


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 6 giu (AdnKronos Salute) - Accordo fatto sulla ripartizione del Fondo sanitario nazionale. "La Conferenza Stato-Regioni ha raggiunto l’intesa sul riparto del fondo Sanità", annuncia il governatore molisano Donato Toma, che in mattinata ha presieduto la Conferenza delle Regioni, al termine della riunione della Conferenza Stato-Regioni al palazzo della Stamperia, a Roma, sede del ministero per gli Affari regionali.

"Le province autonome di Trento e Bolzano hanno concordato con i ministeri competenti - Economia e Finanze, Salute, Affari regionali - le specificazioni da inserire per ratificare l’intesa", aggiunge Toma.

Conferma il presidente di turno della Regione Trentino-Alto Adige e della provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, all’uscita dal palazzo della Stamperia: "Abbiamo dato alla fine l’intesa, però condizionata, perché noi finanziamo al 100% i servizi sanitari nei nostri territori e questo vuol dire che comunque non partecipiamo poi al fondo nazionale per la Sanità - spiega - Volevamo che questo fosse messo in chiaro, perché le cifre riferite alle province autonome di Trento e di Bolzano avessero un carattere puramente figurativo. Alla fine, abbiamo trovato questo accordo con il governo".