Inserimento nella tabella I di nuove sostanze psicoattive

  • Antonello Viti De Angelis
  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Ministero della Salute

Decreto 05 ottobre 2021 - Gazzetta Ufficiale n.249 del 18 ottobre 2021

Aggiornamento delle tabelle contenenti l'indicazione delle sostanze stupefacenti e psicotrope, di cui al decreto del  Presidente  della Repubblica 9 ottobre  1990,  n.  309 e successive  modificazioni  e integrazioni.  Inserimento  nella  tabella I di nuove sostanze psicoattive

                      IL MINISTRO DELLA SALUTE
 
  Visti gli articoli 2, 13 e 14  del  decreto  del  Presidente  della
Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309 e successive modificazioni recante:
«testo unico delle leggi in materia di disciplina degli  stupefacenti
e sostanze psicotrope, di  prevenzione,  cura  e  riabilitazione  dei
relativi stati di tossicodipendenza», di  seguito  denominato  «testo
unico»;
  Vista la classificazione del testo  unico  relativa  alle  sostanze
stupefacenti e psicotrope, suddivise  in  cinque  tabelle  denominate
«tabella I, II, III e IV e tabella dei medicinali»;
  Considerato che nelle predette tabelle I,  II,  III  e  IV  trovano
collocazione le sostanze con  potere  tossicomanigeno  e  oggetto  di
abuso in ordine decrescente di potenziale di  abuso  e  capacita'  di
indurre dipendenza, e che nella tabella dei medicinali sono  indicati
i medicinali a base di sostanze attive stupefacenti  ivi  incluse  le
sostanze attive ad uso farmaceutico, di corrente impiego  terapeutico
ad uso umano o veterinario,  e  che  la  tabella  dei  medicinali  e'
suddivisa in cinque sezioni indicate con le lettere A, B, C, D ed  E,
dove sono distribuiti i medicinali in conformita' ai criteri  per  la
formazione delle tabelle di cui al citato art. 14 del testo unico;
  Visto, in particolare, l'art. 14, comma 1, lettere a),  concernente
i criteri di formazione della tabella I;
  Vista la convenzione sulle sostanze psicotrope adottata a Vienna il
21 febbraio 1971, a cui l'Italia ha aderito e ha dato esecuzione  con
legge 25 maggio 1981, n. 385;
  Tenuto conto che le citate tabelle  devono  contenere  l'elenco  di
tutte le sostanze e dei preparati indicati nelle convenzioni e  negli
accordi internazionali ai sensi dell'art.  13,  comma  2,  del  testo
unico;
  Vista la direttiva delegata (UE) 2021/802 della Commissione del  12
marzo  2021  che   modifica   l'allegato   della   decisione   quadro
2004/757/GAI del Consiglio per  quanto  riguarda  l'inclusione  delle
nuove             sostanze             psicoattive              metil
3,3-dimetil-2-«[1-(penta-4-en-1-il)-1H-indazolo-3-carbonil]ammino»but
anoato             (MDMB-4en-PINACA)             e              metil
2-«[1-(4-fluorobutil)-1H-indolo-3-carbonil]ammino»-3,3-dimetilbutanoa
to (4F-MDMB-BICA) nella definizione di «stupefacenti»;
  Visto  il  decreto  del  Ministro  della  salute  24  maggio  2021,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 9 giugno 2021, n. 136, che ha
inserito nella tabella I  del  testo  unico  anche  la  denominazione
propria della sostanza MDMB-4en-PINACA, presente nella stessa tabella
all'interno della categoria degli analoghi di struttura derivanti  da
indazol -3-carbossamide;
  Tenuto conto delle note pervenute nel  secondo  semestre  dell'anno
2020 da parte dell'Unita' di coordinamento del Sistema  nazionale  di
allerta precoce del Dipartimento politiche antidroga della Presidenza
del Consiglio dei ministri,  concernenti  le  segnalazioni  di  nuove
molecole,      tra      la      quali       5-Br-DMT,       5-Cl-DMT,
4,4-dimetil-1-fenil-1-pirrolidin-1-il-pentan-3-one,      nortilidina,
mefedrene,    metonitazene,     3-metossifenmetrazina,     5-MeO-DBT,
4F-MDMB-BICA, N,N-dietilpentilone, MDPHiP, 5F-EDMB-PICA, identificate
per la prima volta in  Europa,  trasmesse  dall'Osservatorio  europeo
sulle droghe e le tossicodipendenze (EMCDDA) al Punto focale italiano
nel periodo luglio-settembre  2020,  nonche'  delle  informative  sui
sequestri  della  sostanze  4F-MPH,  1P-LSD,  2-FMA,  5-MAPB,  3-FPM,
3-MeO-PCP, DPT, efenidina, 5F-EMB-PICA, BMDP,  effettuati  in  Italia
nello stesso periodo;
  Considerato     che     le     sostanze     5-Br-DMT,     5-Cl-DMT,
4,4-dimetil-1-fenil-1-pirrolidin-1-il-pentan-3-one,  1P-LSD,   2-FMA,
5-MAPB, 3-FPM, 5-MeO-DMT,  3-MeO-PCP,  DPT,  nortilidina,  mefedrene,
metonitazene, 3-metossifenmetrazina, 5-MeO-DBT sono riconducibili per
struttura a molecole presenti nella tabella I di cui al testo unico;
  Considerato che la sostanza  4F-MPH  e'  appartenente  alla  classe
delle piperidine ed e' un derivato della molecola metilfenidato posta
sotto controllo internazionale e nazionale presente nella tabella  II
della Convenzione unica delle Nazioni unite del 1971 e nella  tabella
IV del testo unico;
  Tenuto conto che, con riferimento alla sostanza  4F-MPH,  oltre  ad
essere   riportati   nella   letteratura   internazionale   casi   di
intossicazione acuta e di decessi correlati all'assunzione  di  detta
molecola, e' stato riportato un  caso  di  intossicazione  acuta,  in
Italia, nel mese di febbraio 2016;
  Considerato  che  la  sostanza  efenidina  e'  una  diariletilamina
riconducibile per struttura alla  molecola  lefetamina,  posta  sotto
controllo internazionale e nazionale, presente nella tabella IV della
Convenzione unica delle Nazioni unite del 1971 e  nella  tabella  dei
medicinali, sezione B del testo unico;
  Tenuto  conto  che  per  la  sostanza  efenidina   la   letteratura
internazionale descrive casi di abuso che hanno richiesto il ricovero
del paziente e che tale molecola e' stata identificata per  la  prima
volta a Roma, nel mese di giugno 2020, a seguito del sequestro penale
di un plico postale, da parte delle forze dell'ordine;
  Tenuto conto che la descritta circolazione sul territorio nazionale
delle sostanze 4F-MPH ed efenidina  rappresenta  un  rischio  per  la
salute pubblica;
  Considerato che le sostanze 4F-MDMB-BICA, 5F-EMB-PICA, 5F-EDMB-PICA
appartengono alla classe dei cannabinoidi sintetici e risultano  gia'
sotto controllo in Italia, in quanto inserite  nella  tabella  I  del
testo  unico   tra   gli   analoghi   di   struttura   derivanti   da
indol-3-carbossamide, senza essere denominate specificamente;
  Ritenuto  necessario,  con  particolare  riguardo   alla   sostanza
4F-MDMB-BICA, dare completo recepimento alla direttiva delegata  (UE)
2021/802 citata, con l'inserimento nella tabella I  del  testo  unico
anche della denominazione propria di detta sostanza;
  Considerato  che  la  sostanze  N,N-dietilpentilone,  BMDP,  MDPHiP
appartengono alla classe dei  catinoni  sintetici  e  risultano  gia'
sotto controllo in Italia, in quanto inserite  nella  tabella  I  del
testo  unico   tra   gli   analoghi   di   struttura   derivanti   da
2-amino-1-fenil-1-propanone, senza essere denominate specificamente;
  Ritenuto necessario inserire nella tabella I  del  testo  unico  la
specifica  indicazione  della  sostanze   4F-MDMB-BICA   5F-EMB-PICA,
5F-EDMB-PICA, N,N-dietilpentilone,  BMDP,  MDPHiP  per  favorirne  la
pronta  individuazione  da  parte  di  operatori  sanitari  e   forze
dell'ordine;
  Acquisito il parere dell'Istituto superiore di  sanita',  reso  con
note del 31 luglio 2020, del 16  settembre  2020,  del  30  settembre
2020, dell'8 ottobre 2020, rettificate con nota del 17 marzo 2021,  e
del 20 gennaio 2021, favorevoli all'inserimento nella tabella  I  del
testo     unico     delle      sostanze      5-Br-DMT,      5-Cl-DMT,
4,4-dimetil-1-fenil-1-pirrolidin-1-il-pentan-3-one,  4F-MPH,  1P-LSD,
2-FMA,  5-MAPB,  3-FPM,  3-MeO-PCP,  DPT,   efenidina,   nortilidina,
mefedrene, metonitazene,  3-metossifenmetrazina,  5-MeO-DBT  e  della
specifica  indicazione  delle  sostanze  4F-MDMB-BICA,   5F-EMB-PICA,
N,N-dietilpentilone, BMDP, MDPHiP, 5F-EDMB-PICA;
  Acquisito il parere del Consiglio superiore  di  sanita',  espresso
nella seduta dell'8 giugno  2021,  favorevole  all'inserimento  nella
tabella  I  del  testo  unico  delle  sostanze  5-Br-DMT,   5-Cl-DMT,
4,4-dimetil-1-fenil-1-pirrolidin-1-il-pentan-3-one,  4F-MPH,  1P-LSD,
2-FMA,  5-MAPB,  3-FPM,  3-MeO-PCP,  DPT,   efenidina,   nortilidina,
mefedrene, metonitazene,  3-metossifenmetrazina,  5-MeO-DBT  e  della
specifica  indicazione  delle  sostanze  4F-MDMB-BICA,   5F-EMB-PICA,
N,N-dietilpentilone, BMDP, MDPHiP, 5F-EDMB-PICA;
  Ritenuto,  pertanto,  di  dover  dare  completo  recepimento   alla
direttiva   delegata   (UE)   2021/802   e   di    dover    procedere
all'aggiornamento della tabella I del testo  unico,  a  tutela  della
salute  pubblica,  in  considerazione  dei   rischi   connessi   alla
identificazione per la  prima  volta  in  Europa  di  nuove  sostanze
psicoattive e alla loro circolazione  sul  mercato  internazionale  e
nazionale,  riconducibile  a  casi  di  intossicazione  e   sequestri
effettuati dalle forze dell'ordine;
 
                              Decreta:
 
                               Art. 1
 
  1. Nella tabella I del decreto del Presidente  della  Repubblica  9
ottobre 1990, n. 309,  e  successive  modificazioni,  sono  inserite,
secondo l'ordine alfabetico, le seguenti sostanze:
  1P-LSD (denominazione comune)
  N,N-dietil-7-metil-4-propanoil-6,6a,8,9-tetraidroindolo[4,3-fg]chin
olina-9-carbossamide (denominazione chimica)
    
  2-FMA (denominazione comune)
  1-(2-fluorofenil)-N-metilpropan-2-amina (denominazione chimica)
    
  3-FPM (denominazione comune)
  2-(3-fluorofenil)-3-metilmorfolina (denominazione chimica)
  3 fluoro-fenmetrazina (altra denominazione)
  3F-fenmetrazina (altra denominazione)
    
  3-MeO-PCP (denominazione comune)
  1-[1-(3-metossifenil)cicloesil]piperidina (denominazione chimica)
    
  3-metossifenmetrazina (denominazione comune)
  2-(3-metossifenil)-3-metilmorfolina (denominazione chimica)
  2-(3-metossi-fenil)-3-metil-morfolina (altra denominazione)
  2-(3-metossifenil)-3-metil-morfolina (altra denominazione)
  3-metossifenmetrazine (altra denominazione)
  PAL 823 (altra denominazione)
  3-MeO-PM (altra denominazione)
    
  4,4-dimetil-1-fenil-1-pirrolidin-1-il-pentan-3-one   (denominazione
comune)
  4,4-dimetil-1-fenil-1-pirrolidin-1-il-pentan-3-one   (denominazione
chimica)
    
  4F-MDMB-BICA (denominazione comune)
  Metil
2-(«[1-(4-fluorobutil)-1H-indol-3-il]carbonil»ammino)-3,3-dimetilbuta
noato (denominazione chimica)
  Metil     N-[1-(4-fluorobutil)-1H-indol-3-carbonil]-3-metilvalinato
(altra denominazione)
  Metil
2-[[1-(4-fluorobutil)indol-3-carbonil]ammino]-3,3-dimetil-butanoato
(altra denominazione)
  4F-MDMB-BICA (altra denominazione)
  MDMB-4F-BICA (altra denominazione)
  4F-MDMB-BUTICA (altra denominazione)
  MDMB-4F-BUTICA (altra denominazione)
  4-fluoro MDMB-BICA (altra denominazione)
  4FBC/4FBCA (altra denominazione)
  4-fluoro MDMB-BUTICA (altra denominazione)
  4F-MPH (denominazione comune)
  metil     (4-fluorofenil)(piperidin-2-il)acetato     (denominazione
chimica)
  4-fluorometilfenidato (altra denominazione)
    
  5-Br-DMT (denominazione comune)
  2-(5-bromo-1H-indol-3-il)-N,N-dimetiletan-1-ammina   (denominazione
chimica)
  [2-(5-bromo-1H-indol-3-il)etil]dimetilammina (altra denominazione)
  5-bromo-N,N-dimetil-1H-indol-3-etanamina (altra denominazione)
  5-bromo-N,N-dimetil-triptamina (altra denominazione)
  5-Br-DMT (altra denominazione)
  5-bromo-DM (altra denominazione)
    
  5-Cl-DMT (denominazione comune)
  2-(5-cloro-1H-indol-3-il)-N,N-dimetiletan-1-ammina   (denominazione
chimica)
  2-(5-cloro-1H-indol-3-il)-N,N-dimetil-etanamina              (altra
denominazione)
  [2-(5-cloro-1H-indol-3-il)etil]dimetilammina (altra denominazione)
  5-cloro-N,N-dimetil-1H-indolo-3-etanamina (altra denominazione)
  5-cloro-N,N-dimetiltriptamina (altra denominazione)
  5-Cl-DMT (altra denominazione)
  5-cloro-DMT (altra denominazione)
    
  5F-EDMB-PICA (denominazione comune)
  Etil
2-(1-(5-fluoropentil)-1H-indol-3-carbossamide)-3,3-dimetilbutanoato
(denominazione chimica)
  5-fluoro EDMB-PICA (altra denominazione)
  EDMB-5F-PICA (altra denominazione)
  5-fluoro EDMB-2201 (altra denominazione)
    
  5F-EMB-PICA (denominazione comune)
  Etil
2-[[1-(5-fluoropentil)indol-3-carbonil]ammino]-3-metil-butanoato
(denominazione chimica)
  Etil   N-[1-(5-fluoropentil)-1H-indolo-3-carbonil]valinato   (altra
denominazione)
  etil
2-[[1-(5-fluoropentil)indolo-3-carbonil]ammino]-3-metilbutanoato
(altra denominazione)
  etil
2-«[1-(5-fluoropentil)-1H-indol-3-il]formammide»-3-metilbutanoato
(altra denominazione)
  5F-EMB-PICA (altra denominazione)
  5-fluoro-EMB-PICA (altra denominazione)
  EMB-2201 (altra denominazione)
  5F-AEB-2201 (altra denominazione)
  5F-EMB-2201 (altra denominazione)
    
  5-MAPB (denominazione comune)
  1-(1-benzofuran-5-il)-N-metilpropan-2-amina (denominazione chimica)
    
  5-MeO-DBT (denominazione comune)
  N-butil-N-[2-(5-metossi-1H-indol-3-il)etil]butan-1-ammina
(denominazione chimica)
  N,N-dibutil-5-metossi-1H-indol-3-etanammina (altra denominazione)
  N-butil-N-[2-(5-metossi-1H-indol-3-il)etil]-1-butanammina    (altra
denominazione)
  5-MeO-DiBT (altra denominazione)
  5-metossi-N,N-dibutiltriptamina (altra denominazione)
  N,N-dibutil-5-metossitriptamina (altra denominazione)
  5-MeO BET (altra denominazione)
    
  BMDP (denominazione comune)
  1-(1,3-benzodiossol-5-il)-2-(benzilamino)propan-1-one
(denominazione chimica)
    
  DPT (denominazione comune)
  N-[2-(1H-indol-3-il)etil]-N-propilpropan-1-amina     (denominazione
chimica)
  Dipropiltriptamina (altra denominazione)
    
  Efenidina (denominazione comune)
  N-etil-1,2-difeniletanamina (denominazione chimica)
  NEDPA (altra denominazione)
    
  MDPHiP (denominazione comune)
  1-(1,3-benzodiossol-5-il)-4-metil-2-pirrolidin-1-il-pentan-1-one
(denominazione chimica)
  MDPHiP (altra denominazione)
    
  Mefedrene (denominazione comune)
  N-metil-1-(5-metil-2-tienil)propan-2-ammina (denominazione chimica)
  5-MMPA (altra denominazione)
    
  Metonitazene (denominazione comune)
  N,N-dietil-2-[2-[(4-metossifenil)metil]-5-nitro-benzimidazol-1-il]e
tanammina (denominazione chimica)
    
  N,N-dietilpentilone (denominazione comune)
  1-(1,3-benzodiossol-5-il)-2-(dietilammino)pentan-1-one
(denominazione chimica)
  1-(2H-1,3-benzodiossol-5-il)-2-(dietilammino)pentan-1-one    (altra
denominazione)
  1-(1,3-benzodiossol-5-il)-2-(dietilammino)-   1-pentanone    (altra
denominazione)
  1-(3′,4′-metilendiossifenil)-2-dietilammino-pentanone(1)     (altra
denominazione)
  N,N-dietilpentilone (altra denominazione)
  MDDEVP (altra denominazione)
    
  Nortilidina (denominazione comune)
  etil              2-metilammino-1-fenilcicloes-3-ene-1-carbossilato
(denominazione chimica)
  NRT (altra denominazione)
  Il  presente  decreto  entra  in  vigore  il  quindicesimo   giorno
successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica italiana.
    Roma, 5 ottobre 2021
 
                                                Il Ministro: Speranza

- Scarica il documento completo in formato PDF dal link a fondo pagina
- Riproduzione riservata e per uso personale