Influenza, Regione Toscana potenzia rete medici 'sentinella'

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Firenze, 6 set. (Adnkronos Salute) - La Regione Toscana potenzia la propria rete dei medici ‘sentinella’ contro l’influenza: una rete di medici di medicina generale, pediatri e laboratori di riferimento che esiste dal 2000 ed in grado di rilevare settimanalmente l’andamento dell’influenza e la circolazione dei diversi ceppi. Quest’anno saranno 69 i medici coinvolti, 12 più rispetto al passato, tra cui 9 pediatri, tutti individuati dalle organizzazioni sindacali di categoria ed equamente distribuiti nelle tre Asl. Il laboratorio di riferimento farà invece capo al dipartimento di medicina generale e clinica dell’Università di Firenze.

L’influenza - si ricorda in una nota - costituisce un rilevante problema di sanità pubblica: può avere gravi complicanze che possono colpire i soggetti a rischio, fragili od anziani, e far lievitare gli accessi al pronto soccorso e i ricoveri in ospedale. Monitorare e prevenire è dunque la strategia migliore.