Indicazioni operative per l'attivita' odontoiatrica durante la pandemia Covid-19

  • Antonello Viti De Angelis
  • Linee Guida
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

FISM Federazione delle Societa' Medico Scientifiche Italiane

Indicazioni operative per l'attivita' odontoiatrica durante la pandemia Covid-19

Revisione 2022

Dal 4 maggio 2020 si è riaperta la fase due dell’emergenza con la graduale riapertura degli esercizi commerciali e delle attività produttive.

L’odontoiatria italiana che per il 93% risulta privata e per il 7% pubblica, in realtà non ha mai cessato la propria attività, limitandola però nella fase uno alla gestione delle urgenze e di quelle prestazioni giudicate indifferibili dal sanitario e dal paziente.

Questo è stato dovuto ad uno spirito di protezione verso operatori e pazienti nella fase acuta della pandemia, pur generando parecchi problemi per tutta una serie di patologie che, essendo state per forza trascurate, hanno rischiato e rischiano di generare gravi compromissioni alla salute del paziente non solo a livello orale ma anche sistemico

- Riproduzione riservata e per uso personale
- Scarica il documento completo in formato PDF dal link a fondo pagina