Inappropriatezza prescrittiva ambulatoriale degli antibiotici


  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

SIMRI Societa' Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili

Inappropriatezza prescrittiva ambulatoriale degli antibiotici

Implementare l'uso dello schema di classificazione delle diagnosi di malattia (ICD-10) potrebbe migliorare l'appropriatezza antibiotica ambulatoriale

I risultati dell'importante studio cross-sectional americano appena pubblicato sul British Medical Journal che ha considerato le prescrizioni ambulatoriali  di antibiotici  in 19,2 milioni di iscritti di età compresa tra 0 e 64 anni provvisti di assicurazione privata ha confermato che tra  19 203 264 di prescrizioni ambulatoriali di antibiotici del 2016 il 23,2% era inappropriato, il 35,5% era potenzialmente appropriato e il 28,5% non erano associate ad un codice di diagnosi recente.
La prescrizione di antibiotici risulta inappropriata in 1 iscritto su 7. Utilizzare lo schema aggiornato di classificazione dei codici di diagnosi di malattia (ICD-10) potrebbe facilitare gli sforzi futuri per misurare in modo completo antibiotico ambulatoriale l'appropriatezza negli Stati Uniti, e potrebbe essere adattato per utilizzare in altri paesi che utilizzano codici ICD-10.

Per approfondire:
Chua KP, Fischer MA, JLinder JA. Appropriateness of outpatient antibiotic prescribing among privately insured US patients: ICD-10-CM based cross sectional study.  BMJ 2019;364:k5092 | doi: 10.1136/bmj.k5092

Articolo a cura di Stefania La Grutta

- Scarica il documento completo in formato PDF