In Lombardia mancano oltre 1.100 medici e 1.500 infermieri

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 8 nov. (Adnkronos Salute) - In Lombardia il fabbisogno scoperto di personale sanitario è di 1.120 dirigenti medici e 1.521 infermieri, di cui 58 infermieri di famiglia, secondo l'ultimo aggiornamento di agosto a cui ha fatto riferimento il neo assessore al Welfare, Guido Bertolaso - secondo quanto riporta una nota del Pirellone - rispondendo oggi in Consiglio regionale a un'interrogazione di Elisabetta Strada di Lombardi civici europeisti, che ha chiesto di conoscere lo stato di fabbisogno e le nuove immissioni di personale medico e infermieristico.

"Conoscere il loro numero", quello dei 'camici' mancanti, "è stata la prima richiesta che ho avanzato appena arrivato ieri mattina" perché "è un'informazione necessaria per poter avviare la programmazione - ha sottolineato Bertolaso - La dotazione organica per il 2022-2023 si attesta a 17.534 dirigenti medici e 42.402 infermieri, di cui 1600 infermieri di famiglia".

L'Assemblea lombarda ha inoltre trattato un'interpellanza a firma di Camela Rozza del Pd, in cui si chiedevano informazioni sulla stabilizzazione del personale sanitario assunto a tempo determinato per l'emergenza Covid. Nella risposta - si legge nella nota consiliare - Bertolaso ha dichiarato che parte del personale medico e infermieristico è già stato assorbito dalle strutture attraverso concorsi pubblici. L'operazione avrà comunque termine nel 2023 e sarà svolto un monitoraggio costante su base mensile.