In Europa sono previsti 1,27 milioni di decessi per tumore

  • Dalmartello M & et al.
  • Ann Oncol

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Nel 2022 si prevedono 1.269.200 decessi per tumore in Europa. La mortalità del tumore polmonare è rallentata e i decessi per tumore ovarico sono diminuiti considerevolmente nelle donne.

Perché è importante

  • Il rallentamento della mortalità del tumore polmonare femminile riflette un certo livellamento del fumo nelle donne.
  • Le tendenze favorevoli osservate per il tumore ovarico sono attribuibili al maggior uso di contraccettivi orali e a un qualche effetto dei miglioramenti nella diagnosi e nella gestione.

Punti salienti

  • Per il 2022 sono previsti 1.269.200 decessi per tumore; i corrispondenti tassi standardizzati per età sono diminuiti, dal 2017, del 6%, a 126,9 decessi/100.000, negli uomini e del 4%, a 80,2/100.000, nelle donne.
  • Si prevede che la mortalità del tumore polmonare diminuirà del 10%, raggiungendo un valore di 30,9/100.000.
  • L’aumento della mortalità del tumore polmonare nelle donne è rallentata (+2%, a 13,8/100.000).
  • I tumori dello stomaco (uomini/donne, -12,3%/-16,3%), colorettali (uomini/donne, -5%/-8%), le leucemie (-14,2%/12,0%), i tumori mammari (-6,7%), prostatici (-7,1%) e ovarici (-6,6%) hanno evidenziato riduzioni considerevoli negli ultimi 5 anni.
  • Il tumore pancreatico è rimasto stabile negli uomini (8,1/100.000) ed è aumentato del 3% nelle donne (5,69/100.000).
  • Il drastico calo dei tumori uterini è rallentato (-4%) a 4,7/100.000.
  • Il tumore vescicale è diminuito del 9% negli uomini, ma è rimasto stabile nelle donne.
  • La mortalità del tumore ovarico è diminuita nell’ultimo decennio in tutti i Paesi inclusi nell’analisi.
  • I tassi previsti per l’UE sono 4,32/100.000 (-12,7%).