Il report, 20,6 mln di accessi al pronto soccorso nel 2017


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 23 ott. (Adnkronos Salute) - Nel 2017 gli accessi nei pronto soccorso degli ospedali italiani sono stati 20,6 milioni, di questi i ricoverati sono stati 2,9 mln e i non ricoverati 17,6 mln, i pazienti deceduti 30 mila. Sono alcuni dei dati evidenziati nell’Annuario statistico del Servizio sanitario nazionale (Ssn) per l'anno 2017, realizzato dall’Ufficio di statistica del ministero della Salute.

Nel Ssn operano mille strutture che forniscono assistenza ospedaliera, 8.867 per l’assistenza specialistica ambulatoriale, 7.372 per l’assistenza territoriale residenziale, 3.086 per l’assistenza territoriale semiresidenziale, 5.586 per l’altra assistenza territoriale e 1.122 per l’assistenza riabilitativa. Il 55% degli ospedali pubblici risulta dotato di un dipartimento di emergenza e oltre la metà del totale degli istituti (65,4%) di un centro di rianimazione.

E ancora: in Italia nel 2017 sono state prescritte 578.843.225 ricette con un importo di circa 9 miliardi di euro, con un costo medio per ricetta di 15,42 euro. Il costo medio per ricetta risulta fortemente variabile all’interno del territorio nazionale registrando il valore minimo in Toscana (12,73 euro) e quello massimo (20,13 euro) in Lombardia.

Il Ssn dispone, nel 2017, di circa 191 mila posti letto per degenza ordinaria, 13.050 posti per 'day hospital', e 8.515 posti per 'day surgery'. A livello nazionale sono disponibili 3,6 posti letto ogni 1.000 abitanti; in particolare, i posti letto dedicati all’attività per acuti sono 3,0 ogni 1.000 abitanti. La presenza di apparecchiature tecnico-biomediche (nelle strutture ospedaliere e territoriali) risulta in aumento nel settore pubblico, ma la disponibilità è fortemente variabile a livello regionale. Esistono circa 96,9 mammografi per milione di abitanti, con valori oltre 150 in due Regioni (Valle d’Aosta, Umbria).