Il peso dell’influenza sui più piccoli


  • Cristina Ferrario — Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • Secondo i dati al 2018, la maggior parte del peso dell’influenza stagionale si manifesta nei bambini di pochi mesi e in quelli che vivono in Paesi a basso e medio reddito.
  • Rispetto alla precedente analisi, il numero degli episodi da virus dell’influenza è rimasto costante.
  • Si è ridotto invece il numero delle infezioni acute delle basse vie aeree (ALRI), anche se il dato non sembra legato al potenziamento delle vaccinazioni in alcuni Paesi, ma alla riduzione delle ALRI per tutte le cause.
  • Questi dati possono aiutare a definire le politiche di immunizzazione soprattutto in Paesi a basso e medio reddito.

Descrizione dello studio

  • La revisione sistematica di 100 studi pubblicati e 57 non pubblicati è servita a stimare il peso regionale e globale delle infezioni respiratorie associate all’influenza (IVARI) nei bambini con meno di 5 anni.  
  • Sono state stimate incidenza e tassi di ricovero delle IVARI in base a diversi parametri tra i quali età e regione.
  • Sono stati anche stimati i casi di decessi ospedalieri da ALRI associata a virus dell’influenza.

Risultati principali

  • Le stime per il 2018 tra i bambini con meno di 5 anni parlano di 109,5 milioni di episodi di influenza virale e di circa 10 milioni di ALRI associate al virus dell’influenza.
  • I ricoveri ospedalieri per ALRI associate al virus dell’influenza sono stati 870.000.
  • Per la stessa causa, i decessi ospedalieri sono stati 15.300, mentre i decessi generali 34.800.
  • Tutte queste stime mostrano ampi margini di incertezza legati a differenze epidemiologiche nella diffusione del virus, ma anche nel disegno degli studi.
  • Il virus dell’influenza è stato responsabile del 7% dei casi di ALRI, del 5% dei ricoveri per ALRI e del 4% dei decessi per ALRI in questa popolazione pediatrica.
  • In ospedale, il 23% dei ricoveri e il 36% dei decessi ha interessato bambini sotto i 6 mesi di età.
  • Più di 8 decessi ospedalieri su 10 si sono verificati in Paesi a reddito basso o medio-basso.

Limiti dello studio

  • Resta una certa eterogeneità tra gli studi.
  • Nel 30% degli studi sono stati utilizzati test diagnostici meno sensibili della PCR.
  • Non in tutti i casi di infezione è stato ricercato il virus dell’influenza.
  • Diversi fattori, come l’incremento della vaccinazione in alcuni paesi, possono aver influenzato le stime dei ricoveri in ospedale.

Perché è importante

  • Le ALRI rappresentano una delle principali cause di morbilità e mortalità tra i bambini al di sotto dei 5 anni di età.
  • Il virus dell’influenza stagionale è un importante patogeno associato alle ALRI.
  • Il peso dell’influenza potrebbe essere cambiato dopo la pandemia di influenza A/H1N1 del 2009 e la modifica delle pratiche vaccinali in diversi paesi.
  • Dati aggiornati possono essere utili per mettere in campo strategie vaccinali efficaci.