Il NICE aggiorna le linee guida per il tumore prostatico

  • National Institute for Health and Care Excellence
  • BJU Int
  • 01/07/2019

  • Oncology guidelines update
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Il National Institute for Health and Care Excellence (NICE) ha pubblicato linee guida aggiornate sulla diagnosi e la gestione del tumore prostatico (prostate cancer, PCa).
  • Le nuove raccomandazioni riflettono la ricerca pubblicata dopo le linee guida del 2014.

Principali aggiornamenti

  • Non offrire normalmente la RM multiparametrica ai soggetti non idonei al trattamento radicale.
  • Offrire la RM multiparametrica ai soggetti con sospetto PCa clinicamente localizzato.
  • Malattia locale o localmente avanzata:
    • Pazienti a basso rischio: offrire sorveglianza attiva, prostatectomia radicale o radioterapia radicale; offrire trattamento radicale ai soggetti che hanno subito progressione durante la sorveglianza attiva.
    • Pazienti a rischio intermedio: offrire prostatectomia radicale o radioterapia radicale e valutare la sorveglianza attiva per i soggetti che decidono di non sottoporsi al trattamento radicale immediato.
    • Pazienti ad alto rischio: offrire prostatectomia radicale o radioterapia radicale.
    • Nei pazienti sottoposti a radioterapia esterna radicale, la radioterapia ipofrazionata utilizzando radioterapia a intensità modulata guidata da immagini è preferibile rispetto alla radioterapia convenzionale, salvo controindicazioni.
    • Valutare la brachiterapia con radioterapia esterna per i pazienti a rischio intermedio e alto.
    • Si raccomanda il follow-up di routine.
  • Chemioterapia per pazienti senza comorbilità: avviare docetaxel entro 12 settimane dall’inizio della terapia di deprivazione androgenica (6 cicli) nei pazienti con nuova diagnosi di:
    • PCa non metastatico ad alto rischio che stanno valutando la chemioterapia; 
    • PCa metastatico.
  • Offrire abiraterone o enzalutamide ai pazienti con PCa metastatico ormono-refrattario trattati precedentemente con docetaxel.
  • Nei pazienti con PCa metastatico ormono-refrattario valutare l’acido zoledronico per prevenire/ridurre gli eventi di natura scheletrica.