Il legame tra trattamenti per la psoriasi e infezioni gravi non è sempre lo stesso


  • Cristina Ferrario — Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • I pazienti con psoriasi trattati con metotressato hanno un rischio più elevato di infezioni gravi rispetto a quelli trattati con apremilast, etanercept e ustekinumab.
  • I medici dovrebbero prendere in considerazione questi rischi al momento della scelta del trattamento.

Descrizione dello studio

  • Lo studio osservazionale di coorte si è basato su claim delle farmacie cliniche e ambulatoriali di 2 ampi database di assicurazioni sanitarie statunitensi.
  • Sono stati inclusi pazienti con psoriasi che utilizzavano per la prima volta trattamenti per la patologia.
  • Sono stati raccolti i claim di prescrizione per acitretina, adalimumab, apremilast, etanercept, infliximab, metotressato o ustekinumab.
  • L’esito primario era rappresentato da infezione grave definita da una diagnosi alla dimissione con codici International Classification of Diseases, Ninth Revision, Clinical Modification (ICD-9-CM).
  • Il confronto tra i tassi di infezioni gravi per ciascuna esposizione rispetto al gruppo di riferimento (metotressato) è stato effettuato usando modelli a rischi proporzionali di Cox.
  • I risultati ottenuti dai due database sono stati uniti mediante analisi a effetti fissi.
  • Fonte di finanziamento: Brigham and Women’s Hospital, and Harvard Medical School.

Risultati principali

  • Dai due database sono stati inclusi in totale 107.707 nuovi utilizzatori di acitretina, adalimumab, apremilast, etanercept, infliximab, metotressato e ustekinumab.
  • L’analisi aggregata con match per propensity score ha mostrato una diminuzione del rischio di infezioni gravi negli utilizzatori di apremilast (hazard ratio [HR] 0,50), etanercept (HR 0,75) e ustekinumab (HR 0,65) rispetto agli utilizzatori di metotressato.
  • Rispetto a metotressato non sono state osservate differenze nei tassi di infezioni gravi con acitretina, adalimumab e infliximab.

Limiti dello studio

  • Non sono disponibili dati sulla gravità della psoriasi.
  • Non è possibile escludere errori nelle codifiche dei casi.

Perché è importante

  • L’avvento dei farmaci biologici ha rivoluzionato il trattamento della psoriasi.
  • L’aderenza a questi trattamenti è spesso bassa, anche a causa delle infezioni.
  • Comprendere in dettaglio l’associazione tra le terapie sistemiche per la psoriasi e il rischio di infezioni gravi potrebbe aiutare a prendere decisioni terapeutiche mirate.