I pazienti ad alto rischio dimostrano uno scarso interesse nello screening del tumore polmonare

  • Byrne MM & al.
  • Cancer Med
  • 06/08/2019

  • Craig Hicks
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • I pazienti ad alto rischio dimostrano uno scarso interesse nello screening del tumore polmonare (lung cancer screening, LCS) e sono più preoccupati dei costi che devono sostenere che dei potenziali benefici o rischi.

Perché è importante

  • I pazienti hanno bisogno di maggiore educazione e assistenza, in modo da prendere decisioni informate quando valutano l’LCS.

Disegno dello studio

  • I ricercatori hanno utilizzato un’analisi congiunta, una tecnica statistica basata su un sondaggio utilizzata nella ricerca di mercato, per esaminare la propensione e le preferenze dei pazienti in merito all’LCS.
  • I partecipanti al sondaggio erano pazienti idonei all’LCS senza anamnesi di tumore polmonare e con una storia di ≥20 pack-year (indice tabagico) (N=210; età media: 61±8,5 anni; 51,9% donne).
  • Finanziamento: National Cancer Institute.

Risultati principali

  • La propensione allo screening media per l’LCS su una scala da 1 a 9 era di 3,63±1,6.
  • Importanza relativa media degli attributi del programma per l’LCS, da alta a bassa:
    • costi per il paziente (27,3±17,7);
    • raccomandazione della struttura sanitaria (24,8±13,4);
    • riduzione della mortalità (17,2 ± 8,9);
    • tasso di falsi positivi (15,8±10,4);
    • facilità di accesso (14,8±7,3).
  • Tra 22 ipotetici scenari, la propensione allo screening media per l’LCS variava tra 2,60±2,00 e 5,57±2,13.
    • Lo scenario migliore prevedeva un costo per il paziente di 100 USD, una riduzione del 10% della mortalità, raccomandazione dello screening da parte del medico di base, tasso di falsi positivi del 10% e sede dove effettuare il test scomoda, ma aperta la sera e il fine settimana. 
    • Anche con questi attributi, la volontà media di effettuare lo screening era appena superiore al punto medio tra “assolutamente no” e “sicuramente sì”.

    Limiti

    • La propensione allo screening e le preferenze per gli attributi in uno scenario ipotetico vengono considerate propensione e preferenze in situazioni reali.