HNSCC: la somministrazione di cisplatino settimanale o ogni tre settimane possiede un’efficacia simile nella CCRT

  • Mohamed A & al.
  • Head Neck
  • 05/03/2019

  • Brian Richardson, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La posologia del cisplatino in regime settimanale e ogni tre settimane possiede esiti in termini di controllo, sopravvivenza e sicurezza simili nei pazienti con carcinoma a cellule squamose della testa e del collo (head and neck squamous cell carcinoma, HNSCC) sottoposti a chemioradioterapia concomitante (concurrent CRT, CCRT), secondo una revisione sistematica di 39 studi prospettici.

Perché è importante

  • La CCRT a base di cisplatino rappresenta lo standard di cura per l’HNSCC localmente avanzato; i risultati suggeriscono che la tollerabilità dovrebbe essere il fattore principale nella scelta del regime posologico.

Risultati principali

  • La somministrazione di cisplatino settimanale e ogni tre settimane era associata a tassi di efficacia simili:
    • controllo locoregionale, 58% vs. 61%; P=0,7;
    • tasso di risposta obiettiva, 89% vs. 72%; P=0,14;
    • sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) a 2 anni, 74% vs. 67%; P=0,67;
    • OS a 5 anni, 48% vs. 51%; P=0,6;
    • sopravvivenza libera da progressione (progression-free survival, PFS) a 2 anni, 69% vs. 62%; P=0,9.
  • La somministrazione di cisplatino settimanale e ogni tre settimane era associata a sicurezza simile:
    • tossicità di grado 3–5, 36% vs. 40%; P=0,37;
    • mucosite di grado 3–5, 35% vs. 36%; P=0,73.

Disegno dello studio

  • Revisione di 39 studi prospettici che hanno coinvolto 3.668 pazienti con HNSCC sottoposti a CCRT a base di cisplatino, 18 con regimi settimanali e 21 con regimi ogni tre settimane.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Limiti

  • Eterogeneità tra gli studi.