HCC di piccole dimensioni: chirurgia mini-invasiva o ablazione con radiofrequenza?

  • Si MB & al.
  • Surg Endosc
  • 11/04/2019

  • Jim Kling
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La chirurgia epatica mini-invasiva (minimally invasive surgery, MIS) è associata a esiti in termini di sopravvivenza migliori rispetto all’ablazione con radiofrequenza (radiofrequency ablation, RFA) nel carcinoma epatocellulare (hepatocellular carcinoma, HCC) di piccole dimensioni.
  • La RFA è più sicura della MIS e può rappresentare una buona opzione per i pazienti con un singolo nodulo ≤3 cm.
  • Questi risultati derivano da una metanalisi, ma il livello generale delle evidenze era basso.

Perché è importante

  • Lo studio è la prima metanalisi a confrontare MIS e RFA nel HCC di piccole dimensioni.

Disegno dello studio

  • Metanalisi di 6 studi (n=597): 4 studi hanno esaminato la RFA percutanea, 2 la RFA laparoscopica.
  • Finanziamento: varie fonti non dell’industria.

Risultati principali

  • Non è stata osservata alcuna differenza nella sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) a 1 anno.
  • Il gruppo sottoposto a MIS ha ottenuto una OS a 3 anni migliore (OR: 0,55; P=0,005).
  • La sopravvivenza libera da malattia (disease-free survival, DFS) era maggiore con MIS sia a 1 anno (OR: 0,63; P=0,04) sia a 3 anni (OR: 0,51; P=0,0005).
  • La RFA era associata a un tasso maggiore di recidiva locale (OR: 2,24; P=0,0002).
  • La RFA era associata a una frequenza inferiore di complicanze correlate al trattamento (OR: 0,34; P
  • In una sottoanalisi dei pazienti con tumori di dimensioni ≤3 cm non è emersa alcuna differenza significativa nell’OS o nella DFS a 1 o 3 anni.

Limiti

  • I dati derivano da sperimentazioni non randomizzate.