Grillo, 'tempi brevi Patto Salute per mettere in sicurezza fondi'


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 28 feb. (AdnKronos Salute) - "Credo che, nel momento in cui sarà firmato un Patto fra Stato e Regioni con delle cifre stanziate, sarà molto complicato andarle a toccare. Quindi è fondamentale che ci sbrighiamo con le Regioni a scrivere il Patto della Salute. Se la situazione strutturale internazionale dovesse essere pericolosa qualcuno potrebbe venire a chiederci il conto, ma a quel punto io mi farò come ho già detto 'scudo umano' per evitare in tutti i modi che ciò accada". A ribadirlo il ministro della Salute, Giulia Grillo, a margine di un convegno sulle malattie rare oggi a Roma, dopo che ieri si è tenuto un incontro al ministero proprio con le Regioni, sul Patto per la Salute.

"Abbiamo riconfermato, ed era presente anche il ministero dell'Economia nella sua parte amministrativa - ha evidenziato il ministro - i finanziamenti stanziati per il triennio 2019-2021. Quindi anche i 3,5 miliardi di euro (2,5 mld previsti più 1 mld aggiuntivo) nel 2020 e i 4,5 miliardi (3,5 mld più 1 mld aggiuntivo) per l'anno successivo. Nel triennio, 9,5 miliardi in più. E' un finanziamento grosso che dovrebbe essere confermato. Politicamente io ho la parola del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dei due vicepremier, ma di certo non sarebbe la prima volta che viene toccato il Fondo sanitario".