Grillo su carenza medici, 'solo 600 domande per quota 100'


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 2 apr. (AdnKronos Salute) - Nessun rischio 'fuga' dei medici dal Servizio sanitario nazionale, già carenti, con quota 100. "Mi sento di rassicurare", ha detto la ministra della Salute, Giulia Grillo, intervenuta oggi alla trasmissione 'Coffee Break', su La7. Il numero di domande, infatti "è abbastanza contenuto. Sono fino ad ora 600 quelle pervenute. E poi vi è un'incompatibilità alla libera professione. E questo blocca l'uscita dei medici, che vogliono ancora lavorare", ha aggiunto.

La carenza dei medici specialisti, ha ricordato Grillo, non è un fenomeno nuovo. "Bisognava programmare una riforma da tempo", ha sottolineato elencando le cose fatte fino ad ora. "Stabilizzeremo tutti i precari della sanità. E abbiamo messo anche in atto una riforma del numero chiuso per la facoltà di medicina che ci ha portato ad avere l'età media più avanzata tra tutti i medici d'Europa", ha aggiunto il ministro, ricordando anche la carenza di infermieri. "Siamo al di sotto della media europea. Ma i nostri infermieri e i nostri medici sono molto richiesti all'estero perché sono molto qualificati". Lo sbocco delle assunzioni, "per come lo abbiamo concepito, porterà alla possibilità di aumentare l'assunzione di infermieri e operatori socio sanitari". Per tutto questo "la mia ambizione - ha concluso - è quella di portare nella prossima finanziaria più risorse rispetto a quelle portate quest'anno".