Grillo, 'nessun conflitto con Regione ma attenzione a cittadini calabresi'


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Reggio Calabria, 18 apr. (Adnkronos Salute) - "L’obiettivo principale non sono i rapporti con la Regione Calabria, ma il diritto dei cittadini calabresi a non avere una sanità di serie B o addirittura di serie D. I cittadini calabresi e il loro diritto di cura viene prima di ogni cosa". Lo ha affermato il ministro della Salute, Giulia Grillo, prima di visitare, insieme al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il Grande ospedale metropolitano "Bianchi-Melacrino-Morelli" di Reggio Calabria, in vista del Consiglio dei ministri chiamato ad approvare un decreto legge contenente "misure emergenziali per il servizio sanitario della regione Calabria e altre misure urgenti in materia sanitaria".

"Non una riforma - ha spiegato il ministro - ma un decreto di emergenza che ha una durata limitata nel tempo proprio per rispettare le prerogative regionali, che prevede l’intesa e la collaborazione con le Regioni. Visto che in dieci anni nessuno è stato in grado di risolvere niente, noi abbiamo il dovere morale di provare a risolvere in tutti i modi una situazione che è sotto gli occhi di tutti. E importante questo segnale dello Stato grazie ad una grande sensibilità che va riconosciuta al presidente del Consiglio Conte di fare un Consiglio dei ministri in Calabria sul tema più delicato che è la sanità".