Grillo, mai più processi che svaniscono in una bolla di sapone


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 8 nov. (AdnKronos Salute) - "Non accadrà più che in casi di malasanità i processi svaniscano in una bolla di sapone perché troppa polvere si è posata sulle carte". Così il ministro della Salute Giulia Grillo in un post su Facebook commenta la norma sulla prescrizione che sarà contenuta nel Ddl anticorruzione, ma entrerà in vigore da gennaio del 2020, quando sarà approvata la riforma del processo penale. "Non ci devono più essere casi come quello del piccolo Simone in Friuli, morto una settimana dopo la nascita: dopo le condanne in primo grado per i medici il processo si è chiuso con la prescrizione - ricorda il ministro - Grazie al nostro lavoro la norma sulla prescrizione sarà nel disegno di legge anticorruzione e questa è un’ottima notizia per chi attende giustizia. Non si potrà più farla franca perché i tempi infiniti dei processi fanno cadere i reati in prescrizione".

"I nostri medici e tutto il personale delle strutture sanitarie lavorano giorno e notte per fare il massimo per i pazienti e garantire l’assistenza a tutti i livelli. A volte non tutto va bene e quando ci sono reati, errori gravi o negligenze è giusto che sia fatta chiarezza fino in fondo e che i colpevoli siano puniti. Non si tratta di giustizialismo, ma di giustizia e civiltà #bastaImpuniti", conclude la Grillo.