Grillo, '1,7 mld euro liberati da misure su personale'


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 26 giu. (AdnKronos Salute) - "Le risorse ci sono. La Corte dei Conti ha stimato, proprio in questi giorni, che la reinternalizzazione del personale per effetto dello sblocco del turnover, libererà ben 1,75 miliardi di euro". Lo ha annunciato il ministro della Salute, Giulia Grillo, rispondendo al Question time in Aula alla Camera. Tali risorse potrebbero dunque essere utilizzate per risolvere l'attuale carenza dei medici, soprattutto specialisti. "Una carenza prevedibile", afferma il ministro precisando che "non è assolutamente addebitabile a quota 100", come si sosteneva nell'interrogazione.

"Poiché un medico specialista si forma in 4 o 5 anni e un medico di medicina generale in tre, è chiaro che io non ho la bacchetta magica per crearli", prosegue Grillo illustrando le azioni realizzate per invertire il trend: "Abbiamo aumentato le borse del 24% per le scuole di specializzazione rispetto allo scorso anno, portato le borse per il corso di medicina generale a 2093 unità, abbiamo rimosso il blocco che c'era tra la specializzazione di medicina generale e la possibilità di lavorare, abbiamo rimosso gli ostacoli che avrebbero consentito anche in passato di attivare il part-time per la medicina generale, abbiamo consentito a chi aveva già 24 mesi di precariato sulle spalle di entrare al corso, abbiamo rimosso il blocco del turnover anche per le Regioni in piano di rientro e dato la possibilità di stabilizzare il personale precario con il decreto Calabria".

"Stiamo lavorando - conclude il ministro - a un'importante riforma della formazione post-laurea, che metta a sistema il processo di assunzione dei medici una volta laureati", facendo in modo che ci sia "una esatta corrispondenza tra i medici laureati e medici necessari a coprire tutte le specialità in tutti i settori".