Grandi masse renali: nefrectomia parziale e nefrectomia radicale evidenziano sopravvivenza e complicanze simili

  • Bradshaw AW & al.
  • BJU Int
  • 31/03/2020

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Nei pazienti con masse renali in stadio clinico T2a, la nefrectomia parziale robot-assistita, rispetto alla nefrectomia radicale mini-invasiva:
    • non evidenzia alcuna differenza significativa in termini di sopravvivenza, recidiva e complicanze;
    • preserva la funzionalità renale.

Perché è importante

  • In questo quadro si deve preferire la nefrectomia parziale.

Disegno dello studio

  • Analisi appaiata in base all’indice di propensione: 648 pazienti con masse renali in stadio clinico T2a sono stati sottoposti a nefrectomia radicale mini-invasiva (n=432) o a nefrectomia parziale robot-assistita (n=216).
  • Finanziamento: Stephen Weissman Kidney Cancer Research Fund.

Risultati principali

  • Con la nefrectomia parziale, rispetto a quella radicale, non è stata osservata alcuna differenza in termini di:
    • sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) a 5 anni nel gruppo in stadio pT2 (76,3% vs. 88,0%; P=0,221);
    • sopravvivenza libera da malattia (disease-free survival, DFS) a 5 anni nel gruppo in stadio pT2 (78,6% vs. 85,3%; P=0,630);
    • OS a 3 anni nel gruppo con stadio aumentato a pT3 (83,2% vs. 87,2%; P=0,351);
    • DFS a 3 anni nel gruppo con stadio aumentato a pT3 (71,3% vs. 60,4%; P=0,117);
    • trasfusioni intraoperatorie (4,3% vs. 1,9%; P=0,115);
    • complicanze intraoperatorie (6,9% vs. 5,3%; P=0,478);
    • complicanze maggiori (5,3% vs. 2,3%; P=0,063);
    • tasso di recidiva/metastasi (8,8% vs. 12,7%; P=0,151).
  • Un punteggio RENAL più alto (HR=1,31; P=0,037), un alto grado nucleare (HR=2,48; P=0,043) e differenziazione sarcomatoide (HR=2,79; P=0,02) erano fattori di rischio indipendenti di recidiva.
  • Il tipo di approccio chirurgico non era associato alla recidiva (P=0,555).
  • La nefrectomia radicale era associata in modo indipendente a velocità di filtrazione glomerulare stimata 2 (HR=3,85; P
  • L’assenza di malattia renale cronica (MRC) in stadio III de novo a 5 anni era significativamente maggiore in caso di nefrectomia parziale (67,4% vs. 29,9%; P

 Limiti

  • Studio retrospettivo.