Gli anziani sono sottoposti a eccessivo screening dei tumori

  • Moss JL & al.
  • JAMA Netw Open
  • 01/07/2020

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Lo screening eccessivo dei tumori colorettali, della cervice e mammari negli anziani è alto, in particolare tra le donne che vivono nelle aree metropolitane.

Perché è importante

  • Sottoporre a screening pazienti che hanno superato l’età limite stabilita dalla US Preventive Services Task Force (USPSTF) e/o con un’aspettativa di vita limitata può causare più danni che benefici.

Disegno dello studio

  • Lo screening eccessivo è stato valutato in coorti di 20.937 uomini e 34.244 donne per il tumore colorettale, 82.811 donne per il tumore della cervice e 38.356 donne per il tumore mammario.
  • Finanziamento: National Cancer Institute; American Cancer Society.

Risultati principali

  • Tassi di pazienti sottoposti a screening oltre l’età limite stabilita dall’USPSTF:
    • il 59,3% degli uomini e il 56,2% delle donne sottoposti a screening per tumore colorettale;
    • il 45,8% delle donne sottoposte a screening per tumore della cervice;
    • il 74,1% delle donne sottoposte a screening per tumore mammario. 
  • I partecipanti di età ≥80 anni, rispetto a quelli di età
  • Lo screening eccessivo è risultato più comune (aOR; IC al 95%) nelle aree metropolitane rispetto a quelle non metropolitane per:
    • tumore colorettale nelle donne, 1,23 (1,08-1,39);
    • tumore della cervice, 1,20 (1,11-1,29);
    • tumore mammario, 1,36 (1,17-1,57).
  • Lo screening eccessivo dei tumori della cervice e mammari è stato associato ad avere una risorsa sanitaria abituale, una salute autoriferita buona/molto buona/eccellente, un’istruzione oltre la scuola superiore ed essere sposata o convivere.

Limiti

  • Studio osservazionale; distorsione da richiamo.