Gli adolescenti, nel mondo, si muovono abbastanza?


  • Alessia De Chiara
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • L’analisi dei dati provenienti da 146 paesi mostra che a livello globale nel 2016 più dell’80% degli adolescenti scolarizzati tra gli 11 e i 17 anni non soddisfa le raccomandazioni attuali per l’attività fisica.
  • Dal 2001 la prevalenza di insufficiente attività fisica è diminuita tra i ragazzi, ma non tra le ragazze: nel 2016 è stata del 90% o più in 2 Paesi per i ragazzi e in 27 Paesi per le ragazze.
  • Non è stato osservato un pattern chiaro in base al gruppo di reddito dei diversi Paesi.

Descrizione dello studio

  • Analisi aggregata di dati di sondaggi cross-sectional raccolti mediante campionamento casuale (almeno 100 individui rappresentativi di una popolazione nazionale o subnazionale definita).
  • I dati erano inclusi se riportavano la prevalenza di insufficiente attività fisica in adolescenti per sesso per almeno 3 anni tra i 10 e i 19.
  • È stata stimata la prevalenza in adolescenti scolarizzati di 11-17 anni (combinata e per sesso) per Paese, 4 gruppi di reddito World Bank, 9 Regioni OMS e globale per gli anni 2001–2016.
  • Fonti di finanziamento: World Health Organization (WHO).

Risultati principali

  • Sono stati inclusi 298 sondaggi da 146 Paesi, territori e aree, che hanno rappresentato 1,6 milioni di studenti di 11-17 anni.
  • Globalmente, nel 2016, l’81,0% degli studenti non era sufficientemente attivo.
  • Anche se la prevalenza di insufficiente attività fisica è diminuita dal 2001 al 2016 per i ragazzi (da 80,1 a 77,6%), non c’è stato un cambiamento significativo per le ragazze (da 85,1 a 84,7%).
  • Non è stato osservato un pattern chiaro in base al gruppo di reddito: la prevalenza nel 2016 è stata di 84,9% nei Paesi a basso reddito, 79,3% nei Paesi a reddito medio-basso, 83,9% nei Paesi a reddito medio-alto e 79,4% nei Paesi ad alto reddito.
  • Nel 2016, la Regione con la più alta prevalenza di insufficiente attività fisica è stata l’Asia-Pacifico ad alto reddito per ragazzi (89,0%, 62,8-92,2) e ragazze (95,6%, 73,7-97,9).
  • Le Regioni con la più bassa prevalenza di insufficiente attività fisica sono stati i Paesi occidentali ad alto reddito per i ragazzi (72,1%, 71,1-73,6) e l’Asia meridionale per le ragazze (77,5%, 72,8-89,3).
  • La prevalenza è stata del 90% o più in 27 Paesi per le ragazze e in 2 Paesi per i ragazzi.

Limiti dello studio

  • Inclusi solo adolescenti che frequentano la scuola.
  • Le diverse fasce d’età coperte dai sondaggi sono state aggregate in un’unica stima.
  • Stime calcolate da dati auto-riportati.
  • Dati non sempre disponibili per ogni anno e in ogni Paese.

 Perché è importante

  • Stime precedenti mostrano che gli adolescenti non praticano sufficiente attività fisica, ma non includono informazioni sui trend temporali.
  • Lo studio mostra progressi fatti dai ragazzi ma non dalle ragazze verso l’obbiettivo posto dall’OMS nel 2018 con il lancio di More Active People for a Healthier World, di una riduzione relativa del 15% dell'insufficiente attività fisica tra gli adolescenti entro il 2030.
  • Tutti i Paesi dovrebbero dare priorità a politiche e programmi di attività fisica per bambini e adolescenti, soprattutto nel caso delle femmine.