Glaucoma in un paziente trattato con imatinib


  • Notizie sui farmaci - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

SIF Societa' Italiana di Farmacologia

Glaucoma in un paziente trattato con imatinib

A cura di Alessandra Russo. Specialista in Tossicologia Medica. Messina
 
Caso clinico
Un uomo di 45 anni, con retinopatia diabetica non proliferativa, era affetto da diabete non insulino-dipendente da 10 anni ben controllato con ipoglicemizzanti orali.
Il paziente fu trattato con fotocoagulazione, ma dopo due settimane presentò un aumento della pressione oculare (intraocular pressure, IOP) sia nell’occhio destro (OD: 52 mmHg) che in quello sinistro (OS: 48 mmHg).
Ai controlli fu evidenziata la presenza di neovascolarizzazione dell’iride (neovascularization of iris, NVI) a livello bilaterale e fu fatta diagnosi di glaucoma neovascolare (neovascular glaucoma, NVG) per cui venne trattato con una terapia antiglaucoma (iniezione di bevacizumab, seguita da trabeculectomia e mitomicina C). Dopo 1 settimana, la pressione intraoculare era scesa a 12 mmHg in entrambi gli occhi

- Scarica il documento completo in formato PDF
- Riproduzione riservata e per uso personale