Generalizzabilità dei CVOT sugli SGLT-2 inibitori in un contesto di real world


  • Notizie sui farmaci - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

SIF Societa' Italiana di Farmacologia

Generalizzabilità dei CVOT sugli SGLT-2 inibitori in un contesto di real world: implicazioni per la pratica clinica

A cura della Dott.ssa Concetta Rafaniello

In ottemperanza alle linee guida della Food and Drug Administration (FDA) sulla valutazione di nuovi farmaci per il trattamento del diabete mellito di tipo II, sono stati condotti diversi Trials di “safety” cardiovascolare, i “Cardiovascular Safety Outcomes Trials”, anche sugli inibitori del cotrasportatore sodio-glucosio di tipo 2 (SGLT2i). Il beneficio degli SGLT2i è legato al meccanismo d’azione di tali farmaci, che abbassano la glicemia riducendo il riassorbimento di glucosio dal tubulo renale prossimale nel rene, con conseguente escrezione del glucosio in eccesso nelle urine ed effetti positivi conseguenti sul peso corporeo e la pressione arteriosa.

- Scarica il documento completo in formato PDF
- Riproduzione riservata e per uso personale