Gemmato, '4mila medici reintegrati non sono pericolosi no-vax'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 9 nov. (Adnkronos Salute) - Il reintegro degli operatori sanitari non vaccinati? "Abbiamo semplicemente anticipato di 7 settimane il fatto che 4mila medici tornassero a fare il proprio lavoro. Molti di loro non sono pericolosi no-vax ma, semplicemente, non avevano fatto la terza dose perché avevano avuto il Covid ed era necessario attendere i tempi necessari per fare la nuova dose". Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Marcello Gemmato, a margine della presentazione del rapporto Meridiano Sanità realizzato da The European House-Ambrosetti e presentato oggi a Roma.

"L'estremizzazione dei concetti ha fatto male durante la pandemia”, ha aggiunto il sottosegretario che domanda: "Se uno dei 4mila medici reintegrati salva una vita umana? Sarà valsa la pensa farlo rientrare, o no?”.